menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Manifesti abusivi di Casapound? La protesta di Sel

Sel Pescara, con il segretario provinciale Licheri ed il coordinatore cittadino Ettorre, ha presentato un esposto alle autorità per i presunti manifesti abusivi affissi da Casapound sugli spazi destinati al Referendum del 17 aprile

Manifesti abusivi affissi da Casapound in città sugli spazi destinati al Referendum sulle Trivelle del 17 aprile. E' l'accusa che Sel Pescara lancia al movimento di estrema destra, presentando anche una denuncia alle autorità competenti.

A parlare il coordinatore provinciale Licheri e il coordinatore cittadino Ettorre. Secondo Sel, Casapound non partecipa attivamente alla campagna referendaria e dunque non ha diritto a quegli spazi.

"Le regole democratiche alla base della convivenza civile vanno rispettate da tutti: Casapound che tanto invoca la parola legalità quando parla di migranti pensasse piuttosto a non essere la prima a violarle." dichiarano gli esponenti locali di Sel, che parlano di un grave abuso ed invitano tutti i cittadini a partecipare al voto, ignorando le richieste di astensionismo e facendo vincere la democrazia partecipativa.

"La partecipazione popolare resta per noi l'unico vero anticorpo a possibili torsioni populiste e antidemocratiche, terreno fertile per formazioni politiche reazionarie e neofasciste come Casapound."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento