Sabato, 16 Ottobre 2021
Politica

Manifestazioni per la legge sull'omofobia, il segretario nazionale di rifondazione Acerbo: "Hanno vinto amore e tolleranza"

Maurizio Acerbo commenta le due manifestazioni che si sono tenute ieri 12 luglio in piazza Sacro Cuore ed in piazza Salotto

A Pescara hanno vinto amore e tolleranza rispetto all'odio e pregiudizio. A parlare è il segretario nazionale ed ex consigliere comunale e regionale di Rifondazione Acerbo, che interviene dopo le due manifestazioni che si sono tenute ieri 12 luglio in città, rispettivamente in piazza Sacro Cuore ed in piazza Salotto.

Acerbo, che ha partecipato alla manifestazione a favore della legge contro l'omofobia, ha commentato che le presenze nell'evento in piazza Sacro Cuore erano almeno il triplo rispetto all'altra manifestazione denominata "Restiamo liberi".

Ringrazio tutte le persone, le associazioni, i sindacati, i partiti che hanno raccolto la mia proposta di non lasciare che a manifestare nella nostra città fossero solo i sostenitori del pregiudizio e dell'intolleranza. Ricordo la brutta sequenza di fatti che richiedevano una protesta pubblica: il Comune di Pescara ha negato il patrocinio al primo Abruzzo Pride e successivamente l'uso di piazza Primo Maggio, dopo l'aggressione omofoba a un giovane omosessuale il consiglio comunale ha bocciato una mozione di condanna. La convocazione di una manifestazione omofoba a pochi metri dal luogo dell'aggressione era davvero troppo.

Secondo Acerbo, è un segnale positivo che centinaia di cittadini, cittadini e molti giovani abbiano deciso di scendere in piazza contro il clima di intolleranza e razzismo che sta prendendo piede in città e nel resto del Paese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifestazioni per la legge sull'omofobia, il segretario nazionale di rifondazione Acerbo: "Hanno vinto amore e tolleranza"

IlPescara è in caricamento