rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Politica

A 100 anni dalla marcia su Roma l'Anpi scende in piazza: un centinaio di persone alla manifestazione

L'evento ieri in piazza Sacro Cuore, il presidente della sezione pescarede dell'associzione nazionale partigiani d'Italia: "Chiediamo di essere antifascisti così come dice la nostra Costituzione"

“Non è una manifestazione contro l'attuale governo, che aspetteremo. È sicuramente il governo più a destra della storia repubblicana che, ribadisco, aspettiamo. Hanno già fatto, alcuni esponenti del governo, delle dichiarazioni dicendo di non essere fascisti. Ma questo non basta, non è sufficiente, ed è questo il senso di questa manifestazione. Noi chiediamo che si sia antifascisti che è cosa differente perché la nostra carta costituzionale è antifascista in ogni suo singolo articolo e noi chiediamo che sia rispettata la carta costituzionale. Questo è il senso di questa giornata”.

Con queste parole riferite all'Ansa il presidente dell'Anpi di Pescara Nicola Palombaro ha spiegato le ragioni della manifestazione tenutasi ieri in piazza Sacro Cuore in occasione dei 100 anni dalla marcia su Roma. Manifestazione cui hanno partecipato un centinaio di persone.

“Noi - ha aggiunto il presidente Anpi Val Pescara Walter Rapattoni - vogliamo ricordare oggi quelli che sono i valori della Resistenza nati dopo i fatti di cento anni fa e dunque la Repubblica e l'Italia antifascista. Siamo un baluardo dei valori riconosciuti nella Costituzione e non faremo sconti sul rispetto dei valori e principi sanciti nella nostra carta costituzionale”.

Alla manifestazione erano presenti, fra gli altri, l'ex sindaco di Pescara Marco Alessandrini, il segretario nazionale di Rifondazione Comunista Maurizio Acerbo e i consiglieri regionali abruzzesi del Partito democratico Antonio Blasioli e Silvio Paolucci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A 100 anni dalla marcia su Roma l'Anpi scende in piazza: un centinaio di persone alla manifestazione

IlPescara è in caricamento