rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Politica Montesilvano

Montesilvano in ginocchio sotto l’acqua, NCS: "Colpa della scarsa manutenzione"

In alcuni tratti di via Piemonte, via L’Aquila, via Aremogna, via Umbria, via Marche, via Genova, via Italica, via Torrente Piomba e nei due sottopassi di via De Gasperi e viale Europa ci sono oltre due metri di acqua. Francesca Lione: "Un problema cronico"

A Montesilvano, in alcuni tratti di via Piemonte, via L’Aquila, via Aremogna, via Umbria, via Marche, via Genova, via Italica, via Torrente Piomba - dove 119 famiglie sono rimaste bloccate - e nei due sottopassi di via De Gasperi e di viale Europa ci sono oltre due metri di acqua. In queste ore, mentre la pioggia continua incessante, i cittadini si stanno attrezzando come possono con le pompe per aspirare l’acqua e per aprire i tombini.

«Montesilvano è in ginocchio a causa dell’ondata di maltempo ed i suoi abitanti sono ridotti al fai-da-te per tentare di arginare i fiumi di acqua e fango che hanno allagato case, cantine, garage e negozi. Sono, ancora una volta, le conseguenze dell’assenza di manutenzione, imputabile alle carenze di questa amministrazione comunale, e della mancata programmazione ed esecuzione di opere pubbliche -già programmate nei triennali delle precedenti amministrazioni- di raccolta delle acque bianche, in particolar modo per le vie che vanno da viale Abruzzo a via Arno», accusa la coordinatrice cittadina di NcS Francesca Lione. «Chiaro che la quantità di acqua scesa nell’unità di tempo è particolarmente elevata, ma la situazione drammatica che in queste ore vivono i cittadini di Montesilvano, soprattutto quelli della zona sud, è un problema endemico e cronico, che viene sempre dalla solita parte. L’amministrazione non provvede a pulire le caditoie, non apre i tombini, non fa funzionare le pompe di sollevamento. Ce ne sono due a servizio del sottopasso di via Aldo Moro, eppure non funzionano. E ad incuria si aggiunge altra incuria: le palme sulla spiaggia dedicata ai diversamente abili, colpevolmente lasciate lì, con la pioggia di queste ore sono andate distrutte».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montesilvano in ginocchio sotto l’acqua, NCS: "Colpa della scarsa manutenzione"

IlPescara è in caricamento