menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maltempo, Marsilio stipula convenzioni con gli Enti locali per 62 milioni di euro

Questa mattina a Pescara, nella sede della Regione, il governatore, nella sua veste di Commissario delegato, ha sottoscritto 69 convenzioni con i soggetti attuatori degli interventi: "Ci fidiamo della serietà delle amministrazioni interessate"

Ammontano a circa 62 milioni di euro le risorse, relative alla prima annualità, assegnate all'Abruzzo per gli interventi urgenti a seguito degli eccezionali fenomeni meteorologici che hanno colpito il territorio abruzzese nella seconda decade del gennaio 2017.

Questa mattina a Pescara, nella sede della Regione, il governatore Marco Marsilio, nella sua veste di Commissario delegato, ha sottoscritto 69 convenzioni con i soggetti attuatori degli interventi:

  • i rappresentanti delle amministrazioni provinciali di Chieti e Pescara
  • i sindaci di 67 Comuni

Le risorse sono relative ai danni al patrimonio pubblico rispetto a cui sono stati individuati progetti già cantierabili. Entro il 30 settembre prossimo bisognerà aver completato le gare d'appalto e avere sottoscritto i contratti.

"Capisco che firmare queste convenzioni per eventi calamitosi che si sono verificati nel gennaio del 2017 può apparire quantomeno bizzarro - ha esordito Marsilio - Si tratta sicuramente di un tempo troppo lungo che rischia anche di vanificare gli stessi interventi poichè, nel frattempo, i danni potrebbero essere aumentati di ampiezza e intensità. Tuttavia, visto che le risorse stanziate dal Cipe e assegnate con un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri ci sono e sono pari a 202 milioni di euro, suddivise in tre annualità, bisognerà lavorare al meglio e rapidamente per fare in modo che i fondi relativi alla prima annualità vengano impegnati entro il 30 settembre prossimo. A tal proposito, ci fidiamo della serietà delle amministrazioni interessate. I nostri uffici, in particolare quelli della Protezione civile regionale, sono a disposizione dei Comuni e delle due Aministrazioni provinciali per chiarimenti di qualsiasi genere. Non possiamo permetterci di rimandare i soldi indietro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento