Martedì, 27 Luglio 2021
Politica Via Romualdo Pantini

Il M5s sul progetto di via Pantini: "Abbiamo proposto alternative ma il centrodestra ha condannato i 58 pini"

I consiglieri comunali intervengono a seguito della seduta odierna della commissione che sta valutando il progetto della nuova via Pantini e il possibile abbattimento di 58 alberi

Nonostante le alternative valide proposte, i 58 pini saranno abbattuti. Così i consiglieri del M5s hanno commentato l'esito della seduta della commissione mobilità che ha valutato ancora il progetto di riqualificazione di via Pantini, con l'accorpamento dei due comparti della riserva naturale che però porterà all'abbattimento degli alberi.

Secondo i consiglieri pentastellati, il centrodestra ha voluto ignorare le proposte presentate, parlando di scaricabarile inaccettabile fra politica e uffici tecnici, con cavilli tecnici inesistenti che di fatto condanneranno gli alberi che invece possono essere salvati, grazie ad una cessione volontaria e gratuita delle aree più a monte del tracciato proposto, con una convenzione fra privato e Comune per tracciare velocemente un nuovo percorso senza perdere il finanziamento che il Comune ha ricevuto per realizzare l'opera:

Basterebbe volerlo convocando un incontro con i proprietari delle aree, dando mandato agli uffici di redigere un percorso alternativo che non intercetti gli alberi e soprattutto sospendendo per qualche giorno la procedura di affidamento della gara, che era in corso proprio stamane durante la commissione. Si tratta di piccole cose che una politica che davvero ha a cuore la salvezza di decine di alberi dovrebbe fare immediatamente, invece di cincischiare con i “se” e con i “ma”, nascondendosi dietro cavilli tecnici inesistenti, come la necessità di redigere una variante, lunga e complessa, dei lavori.

Una regola, presente nel piano regolatore spiega la consigliera Alessandrini, che andrebbe semplicemente applicata con il centrodestra che continua ad arrampicarsi sugli specchi, facendo rimbalzare le responsabilità per prendere tempo.

Le alternative ci sono e sono chiare a tutti. La salvezza di quegli alberi è in mano alla sola volontà politica ma la riluttanza nella considerazione di queste alternative, purtroppo, invece parla fin troppo chiaramente. Siamo sicuri però che la cittadinanza, accanto a noi, non permetterà questa mattanza, senza lottare

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il M5s sul progetto di via Pantini: "Abbiamo proposto alternative ma il centrodestra ha condannato i 58 pini"

IlPescara è in caricamento