rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Politica

L'attacco del M5s sui lavori per la filovia: "Dal centrodestra nessun rispetto per i residenti della zona strada parco"

I consiglieri Alessandrini, Sola e Di Renzo intervengono a seguito della seduta della commissione comunale aperta ai cittadini per le problematiche relative al passaggio della filovia

Ancora una volta l'amministrazione comunale di Pescara non rispetta i cittadini e le loro richieste. A dirlo i consiglieri comunali del M5s Paolo Sola, Massimo Di Renzo ed Erika Alessandrini dopo la seduta della commissione controllo e garanzia aperta ai residenti della zona della strada parco che hanno esposto diverse problematiche legate al passaggio della filovia. Di Renzo ha dichiarato:

“Ancora una volta l'amministrazione al governo della città rifiuta il confronto con la cittadinanza e questo è davvero inaccettabile. Le problematiche esposte oggi in commissione sono attuali e circostanziate e avrebbero meritato un riscontro puntuale che invece non c'è stato come troppo spesso è accaduto durante questa consiliatura.

I cittadini hanno esposto alcune nuove problematiche emerse nelle ultime settimane. In particolare è emerso che alcuni residenti della zona, qualora vengano attuate le disposizioni del progetto e del nulla osta del ministero, non potrebbero letteralmente uscire o entrare in casa visto che il tratto di marciapiede antistante il proprio ingresso sarebbe sostanzialmente interdetto. Sono stati sollevati anche dubbi anche sulla realizzazione dei lavori su via Silvio Pellico."

Il consigliere Di Renzo prosegue:

“A che titolo Tua sta realizzando i lavori di dismissione delle vecchie rotaie che in questi giorni si stanno svolgendo in via Silvio Pellico? Di che natura sono i materiali che stanno venendo alla luce durante gli scavi?. Su questi lavori vogliamo saperne di più e, almeno ai consiglieri comunali, dovranno per forza dare risposte.

In effetti i lavori in questione non dovrebbero essere effettuati da Tua visto che sul nulla osta del ministero dei trasporti, rilasciato il 15 marzo 2021 si può leggere testualmente “Restano fuori (dal finanziamento Cipess del 1995) tutte le spese che si riveleranno necessarie per ogni adeguamento stradale ed impiantistico esterno alla strada Parco ed alle sue estensioni, quindi relativo alle parti di tracciato prossime ai capolinea di Montesilvano e Pescara. Ad esse provvederanno le due Amministrazioni comunali, così come era previsto anche nella progettazione iniziale dell'impianto e nelle sue successive perizie di variante”.

I consiglieri pentastellati concludono:

“Ancora una volta questa amministrazione lavora contro i cittadini e contro il buonsenso. Visti i tanti problemi che stanno venendo alla luce e che hanno già creato danni irreparabili ai cittadini e agli operatori commerciali dell'ex mercato della strada parco farebbero meglio a congelare i lavori in modo da ripensare quest'opera insensata. Abbiamo sempre detto che ci sono alternative a questo scempio e se i cittadini alle prossime amministrazioni riporranno in noi la loro fiducia faremo di tutto per metterle in campo.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'attacco del M5s sui lavori per la filovia: "Dal centrodestra nessun rispetto per i residenti della zona strada parco"

IlPescara è in caricamento