menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'attacco dei consiglieri del M5s sul bando dell'impianto sportivo di Colle Breccia: "L'assessore Martelli si arrampica sugli specchi"

I consiglieri pentastellati tornano sulla vicenda dopo l'audizione dell'assessore nella seduta della commissione controllo e garanzia

I consiglieri del M5s tornano sulla questione del project financing dell'impianto sportivo di Colle Breccia, dopo l'audizione dell'assessore Martelli durante la seduta della commissione controllo e garanzia di questa mattina. La convocazione arriva dopo che la settimana scorsa c'era stato un confronto in commissione tecnica che non aveva sciolto i dubbi relativi all'affidamento della gestione e ai quattro progetti concorrenti. Per i pentastellati, tutta la procedura è viziata con assenza di trasparenza lacune procedurali.

Il consigliere Sola sulle parole dell'assessore Martelli:

“Quello che abbiamo ascoltato questa mattina è il più classico degli scaricabarile tra la politica e gli uffici tecnici con l’assessore allo sport che, togliendosi ogni responsabilità, ha candidamente ammesso di essersi fidata del lavoro della commissione di valutazione dei project financing proposti da ben 4 privati sull’impianto sportivo di Colle Breccia al Bivio di San Silvestro.

Non si è visto e non vuole vedere, nemmeno dopo le criticità denunciate dal Movimento 5 Stelle, tutti gli aspetti che, se approfonditi, farebbero certamente revocare il diritto di prelazione alla società “Village sport” nella gara necessaria ad affidare 480 mila euro di lavori per la ristrutturazione e la successiva gestione dell’impianto.”

Secondo Sola, l'assessore si arrampica sugli specchi facendo rimbalzare le responsabilità agli uffici tecnici, con la giunta che inizialmente non aveva per negligenza nemmeno aperto il progetto, mentre oggi la questione sarebbe diversa e più grave:

L’assessore Martelli non ha chiarito l’assenza nel piano finanziario del progetto ritenuto migliore dei ricavi di un ristorante e di un negozio, sbilanciando di fatto a favore del privato il vantaggio della gestione di un impianto pubblico che sarà privatizzato per i prossimi 20 anni, se la giunta Masci andrà avanti, né ha chiarito come si possa a parità di cifre d’investimento, ritenere migliore un progetto che prevede la privatizzazione per 20 anni piuttosto che 10 o 12, come proposto da altri

Il M5s chiede quindi di annullare in autotutela la delibera di giunta e riaprire la gara pubblica sulla base di un progetto elaborato dal Comune di Pescara e non da privati, con criteri chiari e trasparenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

  • Cura della persona

    Soap brows: come ottenere le sopracciglia “insaponate”

  • Salute

    Cos’è la stanchezza primaverile e come combatterla

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento