rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Politica

M5S: a Scafa chiude il cementificio, a Bussi ne aprirà un altro

I parlamentari pescaresi del M5S hanno inviato un'interrogazione per chiedere spiegazioni in merito alla possile apertura di un nuovo cementificio a Bussi, a pochi km da Scafa

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPescara

Il 9 settembre i deputati abruzzesi del Movimento 5 Stelle (Colletti, Vacca, Del Grosso) hanno presentato un’interrogazione parlamentare (atto n.  5-00959) a sostegno dei lavoratori del  cementificio di Scafa (Pescara) che stanno rischiando il posto di lavoro in seguito alla decisione di Italcementi di chiudere il proprio impianto a partire dal 31 gennaio 2014 anziché dal 2015, come precedentemente concordato con il Ministero del Lavoro.

L’azienda ha motivato l’anticipo della chiusura con il perdurare della  crisi dell'intera filiera delle costruzioni che ha visto diminuire le proprie vendite di oltre il 50% negli ultimi dieci anni.

In evidente contraddizione con quanto asserito da Italcementi – si legge nell’interrogazione – è la recente notizia di un interessamento della ditta Toto Costruzioni Generali Spa alla realizzazione di un nuovo cementificio nei pressi di Bussi sul Tirino (Pescara), non molto distante da Scafa, mediante l'utilizzo di circa 50 milioni di euro di fondi pubblici destinati alla bonifica di quel territorio.

Tali fondi, inspiegabilmente congelati dal Commissario straordinario delegato all’emergenza socio-economico-ambientale del bacino del fiume Aterno, potrebbero dunque essere spesi per allestire un nuovo cementificio a soli venti chilometri da un altro cementificio in chiusura.

In merito alla vicenda, il  Movimento 5 Stelle ha richiesto l’intervento urgente del Governo non solo per  tutelare i lavoratori del cementificio di Scafa, ma anche e soprattutto affinché le risorse economiche pubbliche non siano utilizzate per costruire un nuovo impianto inquinante, ma per  realizzare uno sviluppo industriale e occupazionale della zona sostenibile dal punto di vista economico ed ambientale.

Dep. Andrea Colletti

Dep. Daniele Del Grosso

Dep. Gianluca Vacca

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

M5S: a Scafa chiude il cementificio, a Bussi ne aprirà un altro

IlPescara è in caricamento