Politica

Luigi Di Maio a Pescara: "No ai giochetti, si vada al voto in Abruzzo"

Il vicepresidente del consiglio, ministro del lavoro e dello sviluppo economico, ha tenuto ieri sera un affollato comizio in piazza Salotto: "Elezioni prima della primavera, tornare alle urne il prima possibile"

Il vicepresidente del consiglio Luigi Di Maio, che è anche ministro del lavoro e dello sviluppo economico, ha tenuto ieri sera un affollato comizio in piazza Salotto, a Pescara.

Il leader politico del Movimento 5 Stelle ha parlato dell'incompatibilità del presidente della Regione Abruzzo, Luciano D'Alfonso, eletto a marzo al Senato che deve optare tra le due cariche in questi giorni:

"Se non capiamo quando si va a votare, le regionarie sono premature - ha detto prima di salire sul palco della manifestazione - Però è chiaro che spero che la Giunta per le autorizzazioni del Senato si muova in modo tale che capiamo quando si va a votare in Abruzzo. Non si facciano giochini del tipo aspettiamo e mettiamo la pratica in fondo per arrivare alla primavera. Per me si deve votare il prima possibile perché un presidente di Regione che fa anche il senatore è difficile che riesca a fare bene tutte e due le cose".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luigi Di Maio a Pescara: "No ai giochetti, si vada al voto in Abruzzo"

IlPescara è in caricamento