rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Politica Penne

Valorizzare e formare all'alta sartoria: il liceo artistico di Penne e la Brioni insieme per il futuro dei giovani e del territroio

In occasione della decima edizione dell'evento di fine anno gli studenti dell'indirizzo design sfileranno con gli abiti dell'importante azienda, il consigliere D'Addazio (FdI): "Il 30 maggio in consiglio regionale la mia proposta di legge per fare dell'area vestina il polo regionale della sartoria made in Italy"

Indosseranno abiti Brioni e saranno modelli per un giorno gli studenti dell'indirizzo di design del liceo Luca da Penne-Mario dei Fiori della città vestina in occasione della decima edizione dell'evento artistico di fine anno.

Questa la novità del 2023 annunciata dal consigliere regionale di Fratelli d'Italia Leonardo D'Addazio. L'evento è fissato per il primo giugno e quella sfilata rappresenta la nascita di un nuovo connubio tra l'istituto e l'azienda. “Un progetto ambizioso e che guarda lontano con l’obiettivo di formare alte professionalità e di favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro”, spiega D'Addazio sottolineando che l'iniziativa è perfettamente in linea con il progetto di legge da lui presentato e che approderà in consiglio regionale il 30 maggi con cui intende promuovere Penne e l'area vestina come polo regionale e non solo, della produzione sartoriale Made in Italy.

Così riguardo l'evento dell'istituto la dirigente scolastica Eleonora dell'Osa. “Mostreremo alla cittadinanza– una kermesse artistica che coinvolge tutti gli studenti del liceo e che avrà come momento centrale il defilé di abiti realizzati all’interno dei nostri laboratori e di quelli con marchio Brioni, anche grazie al prezioso apporto dell’azienda con cui abbiamo firmato una convenzione”, ribadisce anche lei. “La nostra scuola – precisa - entrerà a fare parte del circuito delle scuole che hanno una collaborazione con le aziende di Altagamma. Se Penne sarà riconosciuta come capitale della sartoria e della moda anche per il nostro Liceo sarà motivo di grande crescita”.

“Il programma di Altagamma – dichiara il responsabile sartoria e del prodotto Brioni Angelo Petrucci -, ente che ingloba le imprese dell’alta industria culturale e creativa promuovendo le eccellenze italiane nel mondo, consentirà ai nostri ragazzi di avere visibilità a livello nazionale, e anche oltre confine, sul loro operato. Il progetto punta sulla formazione, sull’individuazione delle specifiche vocazioni dei nostri giovani e sul collegamento diretto tra la realtà scolastica e quella del lavoro”.

A commentare anche l'impatto avuto con l'azienda anche due studenti dell'ultimo anno del liceo artistico di Penne, Alessandro e Cinzia: “Ci ha stupiti la magnifica accoglienza a noi riservata dal personale della Brioni - affermano - unitamente alla grande esperienza formativa vissuta che ci ha catapultati nel vero mondo del lavoro, dall’ideazione alla produzione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valorizzare e formare all'alta sartoria: il liceo artistico di Penne e la Brioni insieme per il futuro dei giovani e del territroio

IlPescara è in caricamento