Lettera aperta di Carfagna (PD) all'Assessore alla Mobilità

Il consigliere di circoscrizione Daniele Carfagna del PD ha inviato una lettera aperta all'assessore comunale alla Mobilità in cui si denunciano i gravi disagi lungo viale Pindaro, dove accadono spesso incidenti gravi ai danni dei pedoni in transito

Pubblichiamo la lettera aperta scritta dal consigliere di circoscrizione del PD Daniele Carfagna indirizzata all'Assessore comunale alla Mobilità del Comune, in cui si denuncia la scarsa sicurezza di viale Pindaro, dove spesso avvengono incidenti e tamponamenti ai danni dei pedoni in transito.


"Preg.mo Ass. alla Mobilità,

mi sono deciso a scriverLe questa missiva aperta perché ritengo che ci siano dei temi che vadano nell’interesse della città e che come tali, non possono essere strumentalizzati politicamente. Tra questi quelli legati alla sicurezza e nella fattispecie quelli legati alla sicurezza stradale.

Penso che una città come Pescara debba mettere seriamente mano alla sicurezza stradale, portando avanti alcune iniziative già adottate dalla precedente amministrazione, perché ritengo che quello della sicurezza stradale e del rispetto per l’utenza debole, siano prioritariamente temi legati all’educazione dell’automobilista. Ben vengano quindi, le iniziative legate al centro di Monitoraggio sulla sicurezza stradale, realizzato dal Comune nell’ambito del Piano Nazionale sulla Sicurezza stradale. L’Amministrazione però, deve fare di più ed in via prioritaria degli interventi di segnaletica stradale, che a mio avviso è carente in gran parte della città. Una buona segnaletica a terra, aiutata anche da un adeguato sistema di illuminazione, può essere molto utile per prevenire spiacevoli incidenti che potrebbero rivelarsi gravi per i malcapitati pedoni.

Mi decido a scriverLe, sempre in un’ottica collaborativa, per l’ultimo e grave sinistro verificatosi ieri, nei pressi dell’Università D’Annunzio di Pescara. Erano le 19.30 del 19 agosto quando alcuni ragazzi attraversavano sulle strisce pedonali V.le Pindaro, allorché un’autovettura che marciava a forte velocità ha scaraventato a terra un ragazzo che era intento ad attraversare la strada.

V.le Pindaro, è una strada che sicuramente conosce, larga e rettilinea e soprattutto frequentatissima da giovani per la presenza dell’Università. Ora capita che durante il giorno questa strada, per la mole del traffico che la impegna non crea problemi, ma alla sera, e soprattutto la notte, quando l’intensità del traffico veicolare scema, diventa, proprio per la sua conformazione, una pista automobilistica, dove automobili e moto sfrecciano a forte velocità incuranti dei pedoni che attraversano.

Le chiedo un intervento deciso su questa strada, magari con l’apposizione di dossi o passaggi pedonali rialzati, che sarebbe auspicabile sorgessero dinanzi ad ogni centro formativo (scuole ed Università), o con l’illuminazione dei passaggi pedonali con degli “occhi di gatto” utili a rallentare le auto e richiamare di notte l’attenzione degli automobilisti sulla presenza di un passaggio pedonale.

Voglio sperare in un intervento che salvaguardi i tanti studenti universitari e che nobiliti anche il ruolo di un consigliere di circoscrizione, che per ora, non può che limitarsi a segnalare alcune gravi anomalie presenti sul territorio.

Cordiali saluti."

Daniele Carfagna

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Marta Citriniti, studentessa del liceo Galilei di Pescara, nella nazionale italiana di dibattito regolamentato (Debate)

Torna su
IlPescara è in caricamento