menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Lega attacca il Governo sulla chiusura degli impianti sciistici: "Decisione grave"

Il coordinatore regionale della Lega parla di una scelta inaccettabile da parte dell'esecutivo in quanto possono essere stilati protocolli di sicurezza per consentire l'apertura degli impianti

Inaccettabile tenere chiusi gli impianti sciistici durante la stagione invernale, provocando un grave danno a tutte le Regioni compreso l'Abruzzo. A parlare è il coordinatore regionale della Lega D'Eramo che attacca il Governo Conte che avrebbe per ora deciso di mantenere gli impianti sciistici chiusi nell'ambito degli interventi per contenere il contagiod a Covid.

Secondo D'Eramo, sebbene la riapertura va ponderata con molta attenzione e con misure di sicurezza adeguate, non è tollerabile una decisione così perentoria a poche settimane dall'avvio della stagione invernale, in quanto è possibile arrivare a stilare protocolli di sicurezza che possano garantire l'apertura degli impianti e la sicurezza degli utenit.

I gestori degli impianti di risalita al momento ,non hanno neppure la certezza di qualche ristoro ma sono pronti a valutare le misure di contenimento in ogni loro forma pur di poter dare avvio alla stagione. La tutela della salute è prioritaria e questo settore, nevralgico per l’economia dell’Abruzzo , consente l’applicazione di protocolli di sicurezza in grado di garantire gli appassionati di sci.

La Lega sta già lavorando  affinché il Governo centrale riveda la sua decisione che comprometterebbe gravemente l’economia e quindi il turismo delle aree interne

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento