La Lega esprime solidarietà agli agenti della polizia municipale: "Aggrediti da chi non indossava la mascherina"

«Gli uomini della polizia municipale aggrediti da chi non indossava la mascherina», si legge in una nota, «la nostra totale solidarietà agli agenti. L’unica scelta possibile è quella della legalità»

Il gruppo della Lega in consiglio comunale esprime solidarietà agli agenti della polizia municipale dopo l'episodio avvenuto ieri pomeriggio in corso Umberto I a Pescara.
«Gli uomini della polizia municipale aggrediti da chi non indossava la mascherina», si legge in una nota, «la nostra totale solidarietà agli agenti. L’unica scelta possibile è quella della legalità».

«Il gruppo della Lega esprime vicinanza e solidarietà agli operatori della polizia municipale aggrediti a Pescara e, più in generale, il proprio sostegno a quanti indossano una divisa o esercitano in borghese le loro funzioni di tutori dell’ordine e della sicurezza pubblica. Il riferimento è all’episodio che ieri sera ha visto coinvolti cinque agenti, ingiuriati e colpiti da un cittadino di origine nordafricana che, in compagnia di una donna, camminava senza indossare la mascherina nel centralissimo corso Umberto I. Alla richiesta di indossare la protezione prevista dalle misure anti-contagio, l’individuo ha dato in escandescenze e ha reagito violentemente, ancor di più quando gli operatori della polizia municipale lo hanno invitato a fornire le proprie generalità. Si è poi appreso che si tratta di persona già nota alle forze dell'ordine».

Questo quanto aggiunge il capogruppo Vincenzo D'Incecco: «Se in una comunità ci si divide tra “supporter” di chi vuol violare le norme impunemente e di chi invece queste norme deve farle rispettare significa che stiamo vivendo una situazione culturale complicata, perché in questo modo si trasferisce ai giovani e agli adolescenti un segnale estremamente negativo. Non si può discutere, né tantomeno avere alcun dubbio, sulla scelta di stare da una parte o dall’altra; il concetto è che i nostri figli devono ricevere un’educazione civica senza ombre, nel rispetto dei valori della legalità. Se un rappresentante delle forze dell’ordine ti chiede di esibire un documento, tu devi farlo. A maggior ragione in questo momento storico. Ieri abbiamo invece assistito a un’aggressione fisica a dei pubblici ufficiali e a calci e pugni contro l’auto di servizio. La Lega rivolge la propria solidarietà agli agenti della polizia municipale, ringraziando quest’ultima per il lavoro che svolge quotidianamente nell’interesse e a vantaggio dell’intera comunità pescarese».    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Cerbiatto corre sul lungomare sud di Pescara, il video fa il giro del web

  • Ha i sintomi del Covid dopo la positività del coinquilino ma il tampone arriva dopo 20 giorni, il racconto di un pescarese

  • La cabina di regia mette l'Abruzzo in zona rossa, c'è l'annuncio di Speranza

  • Cerca casa in affitto a Pescara e dintorni ma le viene chiesto se sia italiana, caso di discriminazione accaduto a una ragazza

Torna su
IlPescara è in caricamento