La Lega chiede lo stato d'emergenza per il caos lungo l'A14: "Il Governo deve intervenire e nominare un commissario"

Il capogruppo alla Regione Quaresimale scrive al presidente Marsilio per chiedere un intervento immediato per risolvere la questione del traffico e dei cantieri nel tratto abruzzese dell'autostrada

Intervenire subito attraverso il Governo, per nominare un commissario straordinario ad hoc e richiedere lo stato d'emergenza per il caso lungo l'A14 nel tratto fra il Teramano e il Pescarese. A parlare è il capogruppo alla Regione della Lega Quaresimale, che ha scritto al presidente Marsilio una risoluzione chiedendo di attivare le procedure previste dalla legge per una situazione diventata insostenbile e che rischia di peggiorare durante il mese di agosto, con l'esodo dei turisti.

ANCORA CODE LUNGO L'A14

Il Governo deve prendere atto che la situazione in Abruzzo assume sempre piu' i connotati emergenziali sotto il profilo ambientale, sanitario, di circolazione dei mezzi e per la sicurezza dei cittadini. Il tutto con gravi danni per l'economia ed il turismo delle zone interessate. Il caos determinato ormai da mesi a seguito delle misure adottate dalla magistratura, resosi necessario dopo anni di negligenza ed incuria del soggetto gestore, oltre a far emergere gravi lacune nella manutenzione ed anche nella progettazione autostradale dato che com'e' noto in Abruzzo manca la terza corsia, ha determinato un autentico disastro ambientale ed economico per la nostra Regione

I danni, secondo Quaresimale, a livello economico ed ambientale sono enormi, con file di tir per ore che provocano danni al manto stradale, all'inquinamento acustico e dell'aria, alla sicurezza dei cittadini, oltre all'immagine danneggiata per le imprese turistiche. Per ora il Governo secondo la Lega, non avrebbe fatto nulla e quindi occorre dichiarare lo stato d'emergenza attivando tutte le procedure del caso con un commissario ad hoc:

"Vanno conferite risorse immediate e, soprattutto, poteri straordinari ed eccezionali onde consentire allo stesso di garantire da subito la regolarita' del traffico autostradale evitando il ripetersi delle incresciose situazioni degli ultimi giorni. L'Abruzzo- conclude Quaresimale- non puo' e non deve subire altri danni questa volta dovuti al pressappochismo ed alla trascuratezza di chi ci governa"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

  • Tragedia nel Pescarese, pensionato rimasto vedovo si toglie la vita

  • Oddo dopo l'esonero dal Pescara cita Pirandello

Torna su
IlPescara è in caricamento