rotate-mobile
Politica Portanuova / Viale Guglielmo Marconi

Pd e Sclocco sindaco ancora all'attacco su viale Marconi: “Nella maggioranza ormai è crisi ufficiale”

Opposizione scatenata dopo che il presidente del consiglio comunale Antonelli ha annunciato la proposta di togliere le corsie dedicate ai bus, eliminando la segnaletica realizzata nei giorni scorsi

I consiglieri comunali del Pd Giampietro, Catalano, Pagnanelli, Presutti e Di Iacovo, nonché Sclocco e Frattarelli della lista civica Sclocco sindaco, intervengono con una nota congiunta dopo la "turbolenta seduta" di questa mattina della commissione attività produttive che si è tenuta di fronte ai commercianti di viale Marconi: “Una seduta - scrivono - nella quale in 2 occasioni si è palesata l'ormai violenta crisi della maggioranza, con il presidente del consiglio comunale Antonelli sceso ad annunciare un'ulteriore modifica del progetto poche ore dopo che il sindaco aveva paragonato la nuova viale Marconi a una strada di Parigi e dopo aver completato la segnaletica orizzontale, e con il capogruppo di Fratelli d’Italia Rapposelli che ha chiesto le dimissioni del suo assessore Cremonese in uno scontro pubblico e molto duro con l’altra consigliera del suo partito (Zaira Zamparelli, ndr)”.

Piero Giampietro aggiunge: "Potete già dimenticare la Parigi-sul-mare celebrata ieri sera. Quando la vernice è ancora fresca, un pezzo di centrodestra annuncia che viale Marconi sarà modificato perché, per il momento, le corsie preferenziali dei bus non serviranno. Nel frattempo potrebbero tagliare un altro pezzo di marciapiede, far sparire qualche rotonda o - già che ci si trovano - smantellare una fontana. L’importante è confondere i pescaresi fino allo sfinimento". L'ex presidente del consiglio comunale Francesco Pagnanelli denuncia che oggi in commissione attività produttive “è successo di tutto”. In particolare, Rapposelli avrebbe chiesto pubblicamente la revoca della delega al commercio all’assessore Cremonese "ritenendolo responsabile del pastrocchio di viale Marconi", evidenzia Pagnanelli, aggungiendo: "La consigliera Zamparelli (sempre di Fratelli d’Italia) ha poi abbandonato la seduta difendendo l’assessore".

I commercianti, dal canto loro, stamane hanno lamentato i tagli ai marciapiedi effettuati nottetempo, parlando anche degli incidenti aumentati e della percezione di assistere alla trasformazione della strada in una tangenziale. Per l'opposizione, “la seduta di questa mattina ha dimostrato che nella maggioranza di centrodestra la crisi è diventata ufficiale. Il sindaco Masci ha il dovere di dire ai pescaresi quello che sta succedendo: non basta riunirsi nelle segrete stanze delle riunioni fra correnti, ma nel consiglio comunale”. Per Pd e Sclocco sindaco, infatti, "è del tutto evidente che il centrodestra, che tutto insieme aveva celebrato il nuovo progetto di viale Marconi, ora non sa come uscirne e sta trasformando anche questo cantiere nel campo di battaglia fra correnti diverse della maggioranza. È il momento di dire la verità ai cittadini".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pd e Sclocco sindaco ancora all'attacco su viale Marconi: “Nella maggioranza ormai è crisi ufficiale”

IlPescara è in caricamento