menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al via i lavori per lo svuotamento della vasca di colmata del porto: presto sparirà la "collina della vergogna" [VIDEO]

Il presidente del consiglio regionale ha annunciato l'avvio delle operazioni di svuotamento dopo lo stop e i rallentamenti imposti dall'emergenza Covid

Al via i lavori per lo svuotamento della vasca di colmata del porto. Lo ha fatto sapere il presidente del consiglio regionale Sospiri, ricordando che si tratta di un cantiere molto atteso e che ha avuto un forte rallentamento a causa del Covid, con l'appalto in gara già nel novembre 2019 per la rimozione di 100 mila metri cubi di sentimenti della cosiddetta "collina della vergogna".

Sospiri ha ricordato che la Regione ha fatto molte pressioni a Roma e al provveditorato alle opere pubbliche per far capire quanto fosse importante rimuovere quei sedimenti, non solo per la marineria e tutto il porto ma anche per l'immagine della città, con diversi tg satirici che hanno mostrato le immagini di quello scandalo frutto dell'inerzia politica e burocratica.

Noi oggi abbiamo aperto un nuovo capitolo di quella vicenda, riuscendo ad avviare l’eliminazione progressiva e inesorabile di quella collina di fango: il ministero delle infrastrutture e dei trasporti provveditorato Interregionale alle opere pubbliche Lazio- Abruzzo-Sardegna, che oggi ringraziamo, ha pubblicato il bando di gara a procedura aperta per lo svuotamento della vasca di colmata, per un importo pari a 894mila 656 euro nel novembre 2019.

Purtroppo, le procedure di gara prima, l’emergenza Covid-19 dopo, hanno incredibilmente rallentato l’iter dell’intervento e solo oggi vediamo le ruspe a lavoro per rimuovere i primi 100mila metri cubi, questo significa che scenderemo a un livello inferiore rispetto al piano di campagna, assicurandoci anche un bacino utile e disponibile per il deposito di materiale nel caso dovessimo
realizzare un dragaggio d’emergenza dello scalo portuale.

Il cantiere dovrà essere chiuso entro 4 mesi, in attesa dell'arrivo di ulteriori fondi dal ministero delle infrastrutture per un ulteriore svuotamento della vasca di colmata e un dragaggio di profondità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

  • Cura della persona

    Soap brows: come ottenere le sopracciglia “insaponate”

  • Salute

    Cos’è la stanchezza primaverile e come combatterla

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento