rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Politica

Un milione di euro per i lavori di potenziamento del depuratore Pescara - Spoltore - San Giovanni Teatino

Lo ha annunciato il presidente del consiglio regionale Sospiri dopo il provvedimento firmato dalla giunta Marsilio

Arriva un milione di euro di fonti Masterplan, dirottati dal terzo al secondo stralcio, per i lavori di completamento e potenziamento del depuratore per Pescara - Spoltore - San Giovanni Teatino. Lo ha fatto sapere il presidente del consiglio regionale Sospiri, commentando il provvedimento firmato dalla giunta Marsilio.

Il fondo arriva dalla rimodulazione dell'Fsc che prevede 77 interventi strategici sul territorio regionale, e che ha dato priorità al piano delle acque, e dunque è di assoluta ugenza l'adeguamento e l'ottimizzazione del depuratore che serve i tre Comuni, per il quale erano già stati stanziato nel decreto "Sblocca Italia" 8,5 milioni di euro e 4 milioni del Masterplan Patto per il Sud.

Lo scorso 23 ottobre il soggetto gestore del Servizio idrico integrato, l’Aca, ha inviato una nota sulla necessità di reperire ulteriori fondi, necessità sorta in fase di realizzazione del secondo stralcio per definire un piano di caratterizzazione per la potenziale contaminazione del sito e messa in sicurezza delle potenziali sorgenti di contaminazioni a seguito di una serie di approfondimenti progettuali condotti con l’Arta e stabilite in conferenza dei servizi nel gennaio scorso.

La richiesta è stata assorbita dall’Ersi che lo scorso 3 novembre ha ribadito la necessità e l’urgenza di predisporre e riprendere i lavori sull’impianto di depurazione senza andare a gravare sulla tariffa a danno dell’utenza, ovvero sulle famiglie, soprattutto nell’attuale difficile congiuntura economica aggravata dall’emergenza Covid-19, chiedendo dunque una verifica circa la possibilità di reperire ulteriori risorse all’interno della capienza del Masterplan assegnato per la realizzazione dei lavori finali, che comunque
avrebbe richiesto una revisione e una rimodulazione del terzo lotto

Nel frattempo Aca e Ersi hanno attuato una revision progettuale che ha introdotto nuvoe soluzioni per un ammodernamento delle tecnologie del processo biologico per la riduzione di consumo energetico. Si è così deciso di ripartire i fondi a disposizione in questo modo: 987 mila euro per il completamento del secondo stralcio e 3 milioni e 12 mila euro per il terzo stralcio. L'obiettivo, ha spiegato Sospiri, è di arrivare alla chiusura dei cantieri nel minor tempo possibile per garantire sempre acque pulite e balneabili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un milione di euro per i lavori di potenziamento del depuratore Pescara - Spoltore - San Giovanni Teatino

IlPescara è in caricamento