menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al via i lavori per la messa in sicurezza e riqualificazione di Fosso Grande

Presentati questa mattina a Spoltore i lavori finanziati dal Comune di Pescara e dall'amministrazione spoltorese. Soddisfazione è stata espressa dai sindaci delle due città, Masci e Di Lorito

Tutto pronto per l'avvio dei lavori di messa in sicurezza e riqualificazione di Fosso Grande, che inizieranno già lunedì 11 gennaio se le condizioni meteo lo permetteranno. Si tratta di un intervento molto atteso con lo stanziamento congiunto da parte dei Comuni di Pescara e Spoltore di 80 mila euro che si collocano in una visione più ampia che punta ad ottenere 800 mila euro di finanziamenti per un intervento strutturale sull'asta fluviale.

La presentazione dell'intervento è stata fatta nel palazzo comunale di Spoltore, alla presenza del sindaco Di Lorito, del sindaco di Pescara Masci, del consigliere regionale D'Incecco, dell'assessore comunale di Pescara Albore Mascia e del suo collega di Spoltore Sebastiani.

I lavori nel dettaglio

Fosso Grande è un corso d'acqua che parte da località Colle Morgetta fra Montesilvano e Spoltore ed arriva al fiume Pescara dove si innesta all'altezza di Villa Fabio. E proprio in quella zona il fiume spesso è esondato causando danni ingenti alla popolazione, come nel 2013 dove i danni superarono il milione di euro. Questi lavori elimineranno la vegetazione con una pulizia dell'alveo del fiume. L’area del prossimo cantiere interessa il tratto di fosso che va dal punto di immissione nel canale tombinato, ovvero via Abruzzo nel territorio di Spoltore, risalendo fino al ponte di via Francia, vicino alla ditta Vemac.

L'appalto è stato affidato alla ditta Mg Appalti di Elice, per un importo di circa 59mila euro (ribasso del 20%). 20 mila euro sono stati individuati dal Comune di Spoltore nel suo bilancio, la parte restante dell'importo, 60 mila euro, è stata stanziata dalla Regione e messa a disposizione del Comune di Pescara. Le somme residue resteranno stanziate per le opere successive di manutenzione.

I commenti

Questo è quanto dichiarato dal sindaco Masci:

Questo progetto segna l’unione tra Pescara e Spoltore per risolvere un problema comune ai due territori. La vera sfida sarà però quella di non disperdere il lavoro di oggi ma di mettere a sistema la manutenzione periodica ordinaria del Fosso Grande. Solo così garantiremo i residenti, solo così faremo buon uso delle risorse pubbliche ed eviteremo che la situazione torni a essere precaria come lo è stata negli ultimi anni. L’acqua non ha confini, così come non li hanno i problemi dei cittadini: si possono risolvere solo insieme.

Qui di seguito, invece, il commento del sindaco Di Lorito:

E’ in realtà solo un primo passo: i lavori che annunciamo oggi devono aprire una fase utile anche a definire, con la provincia di Pescara, le reali competenze su Fosso Grande. Il Covid ha rinviato alcune tappe necessarie a questo risultato, ma è essenziale chiarire la situazione: interlocutore importante è la Regione Abruzzo, perché questa manutenzione importante non risolve i problemi strutturali. E’ opportuno che la competenza su questi corsi d’acqua, passata dalle Provincie ai Comuni, torni alla Regione. Nel nostro caso bisogna coordinare gli interventi di due Comuni, ma ci sono corsi d’acqua che insistono anche su 10 o 12 comuni e l’intervento di un singolo può creare danni su altri territori.

L'assessore Albore Mascia ha sottolineato l'importante contributo economico del Comune di Spoltore, ricordando che fra il 2015 e 2016 ci sono stati interventi di sistemazione idraulica e rimodellamento dell'alveo, ma è fondamentale garantire il normale deflusso dell'acqua eliminando vegetazione e altri detriti che ne ostacolano lo scorrimento.

Adesso interveniamo dove non si è effettuata la canalizzazione: Fosso Grande interessa anche il Comune di Montesilvano, ma in questa fase i lavori coinvolgono solo le sponde dei Comuni di Pescara e Spoltore. L’intervento di manutenzione straordinaria prevede il taglio della vegetazione per una larghezza tale da mantenere libera la sezione idraulica ordinaria e consentire, anche nei giorni di piena, il corretto deflusso. Verranno inoltre ripristinati i punti di accesso che consentiranno anche per il futuro l’esecuzione agevole delle operazioni di manutenzione.

conferenza fosso grande-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

  • Cura della persona

    Soap brows: come ottenere le sopracciglia “insaponate”

  • Salute

    Cos’è la stanchezza primaverile e come combatterla

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento