rotate-mobile
Politica

Fratelli d'Italia sta dalla parte delle associazioni di categoria: "I lavori su Corso Vittorio Emanuele devono partire il 21 agosto"

Il deputato Guerino Testa, i vertici locali del partito, i consiglieri comunali e l'assessore Cremonese rispondono all'appello di Cna, Confartigianato, Confcommercio e Confesercenti e chiedono all'amministrazione di ascoltarle e far slittare il cantiere a dopo i saldi

Dopo i consiglieri comunali di Forza Italia anche gli esponenti di Fratelli d'Italia si schierano al fianco dei commercianti e delle associazioni di categoria: i lavori su corso Vittorio Emanuele vanno posticipati.

Il deputato Guerino Testa, il coordinatore provinciale e quello cittadino del partito Stefano Cardelli e Roberto Carota, l'assessore comunale al Commercio Alfredo Cremonese, il capogruppo in consiglio comunale Cristian Orta, i consiglieri Zaira Zamparelli e Mauro Renzetti e l'ex assessore Mariarita Paoni Sacconi accolgono pienamente la proposta avanzata proprio da Cna, Confesercenti, Confcommercio e Confartigianato che hanno chiesto di posticipare tutto al 21 agosto e cioè a fine saldi. Se così non sarà, hanno detto rivolgendosi al sindaco e la sua giunta, scatterà la mobilitazione.

“Siamo convintamente a favore dello spostamento dei lavori su corso Vittorio al prossimo 21 agosto, data proposta dalle associazioni di categoria – affermano infatti in una nota congiunta -. Come è noto, il commercio nella nostra città è l'asse portante dell'economia e i titolari delle numerose attività presenti in tutta l'area interessata devono essere agevolati, soprattutto nei periodi più attrattivi per gli acquisti, come quello estivo e dei saldi. In tal senso, la chiusura del corso in un momento così centrale rappresenterebbe una pesante limitazione e Pescara senza commercio sarebbe una cattedrale nel deserto. Invitiamo perciò, con forza – concludono -, come già fatto ripetutamente all'assessore Luigi Albore Mascia, l'amministrazione comunale a rispettare ed accettare le istanze provenienti dal mondo imprenditoriale e dalle associazioni che lo rappresentano”.

Da capire se alla fine l'istanza sarà accolta dato che il sindaco tramite il suo canale social ha già ribadito che i lavori, rinviati più volte, partiranno a fine luglio dicendosi “dispiaciuto” del fatto “che le associazioni trovino sempre motivi per fare polemiche”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fratelli d'Italia sta dalla parte delle associazioni di categoria: "I lavori su Corso Vittorio Emanuele devono partire il 21 agosto"

IlPescara è in caricamento