rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Politica

Foschi presenta interrogazione sulla mancata istituzione di via Giorgio Almirante

Il presidente della commissione Sicurezza e Mobilità, Armando Foschi, annuncia la presentazione di un'interrogazione per la mancata istituzione di via Giorgio Almirante a Pescara

«Dopo anni di richieste regolarmente protocollate al Comune e di rassicurazioni, Pescara continua a non avere una Via Giorgio Almirante, una strada intitolata allo storico esponente del Movimento Sociale Italiano. Colpa di una resistenza e di un pregiudizio ideologico nei confronti di un uomo che tanto ha invece operato per assicurare un Paese democratico agli italiani. Lunedì 22 aprile in consiglio comunale approderà un’interrogazione per sapere quali siano ancora oggi gli ostacoli per quello che non è un semplice esercizio di retorica, ma piuttosto un atto dovuto e legittimo».
A dirlo è il presidente della commissione Sicurezza e Mobilità, Armando Foschi.

«All'ufficio toponomastica del Comune di Pescara è stata protocollata da tempo la richiesta di intitolare una strada a Giorgio Almirante», si legge nell’interrogazione firmata dal presidente Foschi, «purtroppo sono tante le polemiche contro l'intitolazione di strade a Giorgio Almirante, ultima in ordine di tempo quella andata in scena a Nereto che dimostra come ci sia una parte di sinistra che ancora non fa i conti con la storia recente dell'Italia e non vuole chiudere l'epoca delle contrapposizioni ideologiche. Una Sinistra che non riesce a fare propria quella riappacificazione di cui lo storico leader del Movimento sociale ed Enrico Berlinguer si resero protagonisti segnando una pagina importante della nostra storia nazionale, quando tessero quel rapporto riservato di cui si è venuti a conoscenza solo anni dopo, nel solo interesse della nazione, scambiandosi informazioni riservate per far fronte comune contro gli estremismi che avevano trascinato l'Italia negli anni di piombo. Quello tra Almirante e Berlinguer rappresenta un gesto, un modo nobile di intendere la politica che sembra lontanissimo dai nostri giorni in cui assistiamo addirittura al richiamo del presidente della Repubblica contro gli insulti e la demonizzazione dell'avversario. Ma evidentemente quella era una stagione in cui l'interesse nazionale veniva prima di ogni altra cosa e anche tra avversari c'era uno straordinario, reciproco, rispetto. Ed è significativo richiamare alla memoria le parole che Almirante rivolse a donna Assunta, rimasta sorpresa dalla sua decisione di partecipare ai funerali dello storico avversario: ‘Lui al mio sarebbe venuto’. Ora – si legge ancora nell’interrogazione - è a questa etica della reciprocità che credo debba fare riferimento chiunque voglia impegnarsi in politica e gestire la cosa pubblica. E l'attuale classe dirigente dovrebbe ispirarsi a quella distensione dei rapporti di cui Almirante da un lato, e Berlinguer dall'altro, furono a un certo punto protagonisti, ritrovando un dialogo sereno che abbandoni scorrettezze e colpi bassi, anche nei toni, nell'interesse comune. E quello dei colloqui privati tra i due leader della prima Repubblica, deve anche indurci a ricordare come il Movimento sociale non fosse un blocco granitico costituito da neofascisti, ma un partito con tante sensibilità e una tradizione di presenza nelle Istituzioni verso le quali nutriva particolare sensibilità e rispetto. È per questo che è riduttivo e fuorviante circoscrivere la storia del Movimento sociale a una minoranza di reduci e nostalgici o interprete di una prosecuzione sotto altre forme del fascismo. Il Movimento Sociale è stato, al contrario, un partito frequentato da intellettuali, professionisti, giornalisti, artisti, capace di esprimere una classe dirigente e parlamentare da cui nel tempo sono usciti un premier, un presidente del Senato e uno della Camera, ministri, presidenti di Regione e centinaia di amministratori.  Per questa ragione ho deciso di sollevare il ‘caso’ depositando un’interrogazione per sapere
quali sono i motivi che ancora oggi impediscono di intitolare una via di Pescara all'On. Giorgio Almirante».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foschi presenta interrogazione sulla mancata istituzione di via Giorgio Almirante

IlPescara è in caricamento