rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Politica Cappelle sul tavo

“Insieme per Cappelle” interviene sulla diatriba tra Di Stefano e Ferrante

Polemica tra l’assessore comunale e il presidente dell’associazione "Carrozzine Determinate". Era stato promesso l'inizio dei lavori per l’estate 2018, siamo arrivati a febbraio 2020 e l’edificio scolastico versa sempre più in condizioni precarie

'Insieme per Cappelle', gruppo consigliare di minoranza, interviene sulla diatriba tra l'assessore Di Stefano e Claudio Ferrante, presidente dell’associazione Carrozzine Determinate. Ecco cosa dicono in una nota congiunta Pierino Di Giandomenico, Cesare Massimo Di Clemente, Alessio Gaudiello e Matteo Mattioli:

"Il signor Ferrante ha portato alla luce un episodio che è solo la punta di un iceberg. L’assessore Di Stefano annuncia lavori di miglioramento alle scuole del paese da dicembre 2013, quando ricopriva il ruolo di consigliere comunale con delega alla pubblica istruzione. Da allora il tema è stato riproposto più e più volte ed è stato cavallo di battaglia per la campagna elettorale successiva ma a quanto pare continua ad essere solo tanto fumo. La precedente amministrazione, nel 2017 aveva annunciato l’arrivo dei fondi per la riqualificazione straordinaria del plesso scolastico di via Cocchione. Le risorse, oltre 763mila euro, sono state inserite nel Piano triennale regionale per l’edilizia scolastica 2015-2017".

'Insieme per Cappelle', poi, aggiunge:

"Ad oggi non è dato sapere dall’amministrazione se questi fondi sono mai stati assegnati; se sì, dove sono finiti? E se non sono stati assegnati, qual è il motivo e cosa è stato fatto in merito? Queste le domande presenti nell’interrogazione presentata da noi dell’opposizione al sindaco Ferri. Erano stati promessi gli inizi lavori per l’estate 2018, siamo arrivati a febbraio 2020 e l’edificio scolastico versa sempre più in condizioni precarie. L’assessore Di Stefano non può pensare di nascondersi dietro il “bilancio” perché ormai è nel consiglio comunale di Cappelle sul Tavo da 10 anni e questa, stando a quanto da lui stesso dichiarato più volte, è sempre stata una priorità".

Infine, il gruppo consigliare di minoranza afferma:

"Non basta fare promesse e prendere qualche applauso, è arrivato il momento di dare risposte concrete e mantenere le promesse fatte in campagna elettorale: i cittadini di Cappelle sul Tavo meritano rispetto!".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Insieme per Cappelle” interviene sulla diatriba tra Di Stefano e Ferrante

IlPescara è in caricamento