Sabato, 19 Giugno 2021
Politica

Sversamenti nel fiume, Pescara Mi Piace: “Seguiamo con attenzione la vicenda”

Berardino Fiorilli e Armando Foschi intervengono per commentare l'indagine della Procura di Pescara: "Ora attendiamo gli sviluppi sperando che vengano fuori le risposte ai mille interrogativi che da mesi continuiamo a porre"

Berardino Fiorilli

“L’associazione ‘Pescara Mi piace’ è molto attenta all’indagine formalmente aperta dalla Procura della Repubblica di Pescara sugli sversamenti nel nostro fiume e, quindi, nel mare, e che oggi ha portato alla notifica di 14 avvisi di garanzia. Seguiamo la vicenda ormai dal luglio 2015, quando per primi abbiamo denunciato il primo sversamento di 30milioni di litri di liquami in appena 17 ore, episodi che, purtroppo, si sono ripetuti in modo costante per l’apertura degli sfiori degli impianti di sollevamento a ogni acquazzone, e gli ultimi quattro episodi datano 8 e 22 giugno, 17 e 23 luglio”.

È il commento dell’avvocato Berardino Fiorilli e di Armando Foschi, promotori dell’Associazione ‘Pescara Mi piace’, che da tre anni stanno seguendo la vicenda inquinamento del fiume e balneabilità della costa.

"Ora - aggiungono Fiorilli e Foschi - attendiamo gli sviluppi della vicenda sperando che vengano fuori le risposte ai mille interrogativi che da mesi continuiamo a porre alle Istituzioni, ovvero a Comune di Pescara, Aca e Arta, circa la legittimità e la correttezza delle procedure adottate nella gestione degli impianti e del depuratore stesso, domande che sino a oggi sono rimbalzate contro un muro di gomma e di silenzi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sversamenti nel fiume, Pescara Mi Piace: “Seguiamo con attenzione la vicenda”

IlPescara è in caricamento