menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inchiesta Rifiuti, Chiodi: "Non mi dimetto, Stati e Venturoni usciranno puliti"

Niente dimissioni, anzi il Presidente Chiodi rilancia la propria attività di governo con il discorso fatto durante il Consiglio Regionale. "Stati, Venturoni, D'Alfonso, Del Turco sono ancora innocenti"

Niente dimissioni in vista, anzi, il Presidente Chiodi ha dichiarato di voler rilanciare l'attività di governo della giunta abruzzese nonostante le inchieste che vedono coinvolti due suoi assessori, Daniela Stati e Lanfranco Venturoni.

Chiodi, nel suo intervento durante la seduta del Consiglio Regionale, ha trattato tutti gli argomenti caldi del momento: dalla politica abruzzese, alla ricostruzione, dal rapporto con la stampa, alla sanità ed all'attività dei magistrati.

"Serve un clima diverso, costruttivo che spazzi via lo sciacallaggio che sta avvelenando la nostra regione ormai da anni. Chiedo ai giornalisti presenti di intitolare un articolo del loro giornale con l' unica verità che mi riguarda e che è stata sempre abilmente nascosta all'interno di lunghi articoli: CHIODI NON E' INDAGATO. E lo chiedo, per riparare alla suggestione insinuatoria e diffamatoria nei confronti del Presidente della Regione reo di nulla e non indagato" ha detto il Presidente, che poi ha anche parlato di Venturoni e della Stati.

  Stati, Venturoni, D'Alfonso, Del Turco sono ancora innocenti  

Chiodi è certo che i due esponenti della Giunta usciranno puliti da questa vicenda. "Esiste un articolo della costituzione che afferma un principio sacrosanto: il Principio di non colpevolezza. Per questo, per me ma anche per tutti voi, Daniela Stati, Lanfranco Venturoni, Paolo Tancredi, Fabrizio Di Stefano, ma anche Ottaviano del Turco, Luciano D'Alfonso, Cantagallo, il Sindaco di Nocciano sono persone innocenti".

"Siamo fieri di rappresentare il popolo abruzzese e continueremo a lavorare per il risanamento, per portare a termine la riforma sanitaria, per parlare insomma al cuore delle giovani generazioni e spetta alla Politica guidare il futuro. Questa è la missione, questo è il servizio, questo è quello che noi porteremo a termine." ha concluso Chiodi.

Intanto il Presidente del Consiglio Pagano all'inizio della seduta ha comunicato la sospensione di Venturoni sia per la carica di assessore che per quella di consigliere.

INCHIESTA RIFIUTI: ARRESTATO VENTURONI

LE REAZIONI POLITICHE ALL'ARRESTO

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento