rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Politica

Inchiesta acque fiume Pescara, M5S: "Soddisfatti dell’intervento della Procura"

Il consigliere regionale Domenico Pettinari e il consigliere comunale Massimiliano Di Pillo si dicono contenti per l'esito della maxi inchiesta relativa alle acque del fiume Pescara: "Speriamo che finalmente si riesca a fare chiarezza"

“Siamo soddisfatti dell’intervento della Procura sulla maxi inchiesta relativa alle acque del fiume Pescara. Speriamo che finalmente si riesca a fare chiarezza su una questione che investe il nostro territorio in modo così significativo. IL M5S da anni si batte affinché sia fatta chiarezza: abbiamo prodotto esposti, atti politici per portare il dibattito all’interno di Regione Abruzzo e, vicino ai cittadini, abbiamo partecipato alle manifestazioni per chiedere fiumi e mari puliti. L’inchiesta che ad oggi vedrebbe numerosi indagati va a chiedere chiarimenti proprio su quegli aspetti che il M5S ha segnalato come nebulosi. Le nostre acque rappresentano il nostro sostentamento sotto più punti di vista. L’Acqua come fonte di vita ed il mare come risorsa per le economie costiere che guardano al turismo estivo”.

E' quanto afferma in una nota Domenico Pettinari, consigliere regionale M5S Abruzzo. Si aggiunge al commento anche il consigliere comunale Massimiliano Di Pillo:

“Questa indagine - afferma Di Pillo - mette un punto fermo nella gestione della problematica “inquinamento batteriologico” del fiume Pescara e del mare antistante. Manca ancora una visione complessiva delle responsabilità anche dell’inquinamento chimico, che purtroppo interessa lo stesso fiume e lo stesso mare. Serve quindi un’indagine più approfondita su questo versante, anche solo concludendo lo studio dell’IZS di Teramo sull’intera asta fluviale, relativamente alla presenza massiccia di metalli pesanti”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta acque fiume Pescara, M5S: "Soddisfatti dell’intervento della Procura"

IlPescara è in caricamento