Venerdì, 14 Maggio 2021
Politica

Incendio a Villa Serena, l'attacco del M5S: "Ad un mese della tragedia ancora nessuna risposta"

Il consigliere regionale del M5S Pettinari interviene in merito all'incendio che il 21 maggio scorso scoppiò a Villa Serena provocando la morte di due pazienti

Nessuna risposta a distanza di un mese, e soprattutto un atteggiamento di scarica barile da parte della Regione nei confronti della Asl, sulla quale la stessa giunta regionale deve vigilare e chiede spiegazioni. Il consigliere regionale Pettinari torna sulla tragedia che il 21 maggio scorso portò alla morte di due pazienti nella clinica Villa Serena a Città Sant'Angelo, a causa di un incendio.

Pettinari sottolinea come la Asl non abbia fornito ancora alcuna documentazione sulla vicenda, e per questo critica la Regione che invece dovrebbe pretendere elementi per risalire alle responsabilità:

La Regione deve alzare la voce e fare chiarezza. Le strutture sanitarie di ricovero e cura, sia pubbliche che private sono tenute ad osservare una specifica normativa per la prevenzione e la gestione dell’emergenza incendi, nel rispetto del Decreto Ministeriale del 2002, successivamente aggiornato ed integrato dal D.M del 19/03/2015. In questi atti, tra le altre cose, si specifica che i reparti psichiatrici devono essere dotati di video sorveglianza, di personale sufficiente numericamente per il controllo e la gestione dei particolari pazienti, oltre a tutti i punti relativi alla prevenzione degli incendi. Non abbiamo oggi, a distanza di un mese, informazioni chiare in merito. Questo non è possibile!

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio a Villa Serena, l'attacco del M5S: "Ad un mese della tragedia ancora nessuna risposta"

IlPescara è in caricamento