Marsilio sull'ospedale Covid: "Un miracolo abruzzese" [FOTO]

Il presidente della Regione è intervenuto durante l'inaugurazione ufficiale della struttura con il completamento dei lavori. "Basta campanilismi, nessun territorio è stato privilegiato"

L'ospedale Covid di Pescara un miracolo abruzzese, col cantiere chiuso con 15 giorni d'anticipo e 2,5 milioni di euro in meno di spesa. Sono le parole pronunciate dal presidente della Regione Marsilio durante la cerimonia ufficiale d'inaugurazione dell'ospedale dedicato al Coronavirus nella palazzina rossa in via Paolini.

Marsilio ha ricordato che l'opera doveva essere completata il 31 luglio, anche se parte della struttura già da tempo ospitava pazienti positivi al Covid e si dice orgoglioso del lavoro fatto, per un modello che sicuramente potrà essere preso come esempio a livello nazionale.

Il presidente poi è tornato sulla questione dei campanilismi e delle polemiche relative alla decisione di realizzare il presidio ospedaliero a Pescara:

"Gli abruzzesi si sentiranno e saranno piu' sicuri perche' a Pescara c'e' l'ospedale Covid, a L'Aquila c'e' gia' il G8, e altro faremo, c'e' il Delta medico e ci sono gli altri reparti di terapia intensiva e di malattie infettive che sono stati e verrano potenziati con i soldi e con quella approvazione ricordata dall'assessore Veri'".

Marsilio ha aggiunto che per anni l'Abruzzo era conosciuto come una regione "canaglia" dal punto di vista della sanità ed ora invece è all'avanguardia ricordando i progetti realizzati al G8, ad Atessa, a Chieti ed a Teramo dove sarà realizzato un ospedale simile prendendo il corpo di una fabbrica che fa parte dell'ospedale ma che è separato dagli altri corpi.

"Non e' un privilegio che ha un pezzo del territorio rispetto ad un altro. Questa critica che abbiamo dovuto sentire e' figlia di un vecchio modo di concepire la politica e la difesa del territorio, di un campanilismo duro a morire che ha fatto troppi danni nella nostra regione. Dobbiamo lavorare tutti insieme e il lavoro che stiamo facendo lo facciamo per tutta la regione, tutte le nostre citta' e tutte le nostre province"

L'ospedale Covid di Pescara potrà ospitare fino a 214 pazienti e sarà utilizzato anche quando l'emergenza Coronavirus sarà finita, come presidio d'eccellenza per le malattie infettive.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

Torna su
IlPescara è in caricamento