rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Politica

L'assessore Carota alla presidente Tiboni (Premi Flaiano): "Parole ingenerose e non vere, dato sempre il massimo supporto"

Nuovo botta e risposta dopo le dichiarazioni di Tiboni che ha riferito come "il salvagente" perché gli eventi collaterali ai Premi si svolgessero in sicurezza se lo è procurato da sola l'organizzazione: "Credo sia nelle cose che si gestisca da sola, ma dal'ente sempre sostegno anche con i 50mila euro di contributo. Credo che Flaiano non apprezzerebbe queste inutili polemiche"

“Ingenerose” le parole della presidente dei premi Flaiano Carla Tiboni per l'assessore comunale alla cultura Maria Rita Carota. Il riferimento è alle dichiarazioni rilasciate da Tiboni che sull'organizzazione degli eventi collaterali ai Premi ha riferito che “il salvagente”, vista l'ormai nota inagibilità del teatro d'Annunzio, se lo sarebbe procurato l'amministrazione per garantirne il corretto svolgimento e di non averlo quindi ricevuto né dall'amministrazione né dall'Ente manifestazioni pescaresi.

Parole “ingenerose”, ma anche “non corrispondenti al vero”, dice Carota sottolineando che “ho voluto incontrare subito e personalmente la presidente Tiboni per trovare la migliore soluzione per lo svolgimento della serata finale dei Premi Flaiano a piazza Salotto, essendo venuta meno la possibilità di utilizzare il teatro d'Annunzio. E ho garantito, in quella sede – aggiunge -, che sarà il Comune a sostenere le eventuali ulteriori spese della diversa collocazione. Una premura che evidentemente non è stata colta, per non dire apprezzata”.

Come annunciato da Tiboni se si esclude piazza Salotto che ospiterà la serata conclusiva dei Premi internazionali, per gli altri appuntamenti le location individuate sono state l'Aurum e il cinema Sant'Andrea.

Ricevi le notizie de IlPescara su Whatsapp

Parlando dell'Aurum e del piazzale Michelucci al suo interno, Carota fa quindi sapere che l'organizzazione dei Premi Flaiano “ha formulato richiesta per l'utilizzo a titolo gratuito della sala per le altre serate di premiazione e la stessa è stata accolta e deliberata dalla giunta comunale, per un vantaggio economico di 1.043,73 euro, come si può leggere dalla delibera dello scorso 11 aprile, numero 307”.

“Un altro segnale di massima collaborazione e sostegno da parte del Comune a una manifestazione che fa parte della nostra città, la rappresenta a livello nazionale, e che abbiamo sempre supportato”, precisa l'assessore comunale che rincara: “anche questo passaggio non è stato 'registrato' né riportato nel cahier de doléance delle ultime ore”.

“Credo sia nelle cose che l'organizzazione dei Premi debba attivarsi di anno in anno per individuare le sedi degli eventi e chiederne la disponibilità – dice ancora -: è nelle cose, direi, ma il supporto del Comune c'è, è tangibile, è nei nostri atti. Credo sia superfluo ricordare che il Comune supporta i Premi Flaiano anche con un contributo economico, previsto nel bilancio comunale, pari a 50mila euro: un contributo aumentato rispetto ai Bilanci precedenti, cresciuto da due anni”.

“Insomma il concetto giusto, per me, è che l'unione fa la forza. Concludo sottolineando che non è opportuno usare continuamente Flaiano, personaggio caro a Pescara e all'amministrazione, per sollevare polemiche dal sapore politico, spesso pretestuose. Il Comune tiene a Flaiano – conclude Carota - e non condivide che il suo nome venga usato per fomentare discussioni che non hanno fondamento. Non credo che apprezzerebbe”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'assessore Carota alla presidente Tiboni (Premi Flaiano): "Parole ingenerose e non vere, dato sempre il massimo supporto"

IlPescara è in caricamento