rotate-mobile
Politica

Sede della protezione civile, l'assessore Seccia: "Il Partito democratico se l'è svignata, da noi risposte e soluzioni"

Seccata la replica dell'assessore al ramo al capogruppo Piero Giampietro che ha accusato di disinteresse l'amministrazione verso "l'inagibilità" della nuova sede

“Quando il Pd ha amministrato Pescara si è dimostrato incapace di dare risposte alle associazioni di volontariato della protezione civile, proponendo nella migliore delle ipotesi soluzioni tampone che hanno previsto la dislocazione degli operatori in più punti della città, quindi a macchia di leopardo e senza una collocazione organica; oggi, nonostante tutto questo, dopo essersela svignata rispetto a una precisa responsabilità, si cerca di darla a bere ai cittadini e alle stesse associazioni con considerazioni strumentali ed evidentemente campate per aria”.

Secca e anche seccata la replica dell'assessore comunale alla protezione civile Eugenio Seccia al capogruppo del Partito democratico Piero Giampietro che ha parlato di una nuova sede “inagibile” riferendosi a quella di via Lago Sant'Angelo e che ha lamentato il disinteresse dell'amministrazione nel volerli risolvere.

“Noi una risposta, a differenza del Pd, l’abbiamo cercata e trovata individuando gli spazi della ex scuola di via Lago Sant’Angelo. Le criticità sono sotto la nostra totale attenzione e apprezziamo la pazienza degli operatori – aggiunge Seccia -, ma su queste stiamo lavorando per soluzioni che ci saranno in tempi accettabili. Colgo l’occasione per sottolineare che abbiamo infatti già salvato un finanziamento da 1,5 milioni di euro da destinare alla realizzazione del nuovo polo in via del Circuito mentre attualmente stiamo ragionando con la protezione civile regionale per elevare il rango della futura struttura di Pescara”.

“Ciò che infastidisce è che si cerchi di dar vita a una narrazione scorretta e strumentale circa i rapporti con il Comune. Noi siamo invece grati come amministrazione alla Protezione civile e riconosciamo, ci mancherebbe pure, lo straordinario apporto offerto dalle associazioni alla comunità durante tutta la crisi pandemica. Annuncio inoltre - conclude - che è mia intenzione come assessore procedere al potenziamento del gruppo comunale di protezione civile proprio per far sì che in caso di malaugurata emergenza si possa operare in modo ancor più tempestivo ed efficiente al fianco delle associazioni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sede della protezione civile, l'assessore Seccia: "Il Partito democratico se l'è svignata, da noi risposte e soluzioni"

IlPescara è in caricamento