Politica

Imu, oggi il "D-Day" in consiglio comunale

Oggi, 30 ottobre, è l'ultimo giorno utile per il consiglio comunale per approvare la modifica al regolamento Imu proposta dalla maggioranza, con il calo dell'aliquota

Oggi è il giorno della verità per il consiglio comunale in merito all'approvazione della modifica al regolamento Imu.

Il 30 ottobre infatti è il termine ultimo per l'approvazione della proposta della maggioranza di abbassare l'aliquota sulla prima casa dal 4 al 3,8 per mille. Se non dovesse essere trovato un accordo con l'opposizione, che chiede ulteriori tagli pari a 1,6 milioni e minaccia ostruzionismo, per il capogruppo PDL Foschi i pescaresi non potranno beneficiare dello sconto e quindi di fatto pagheranno di più.

"L’obiettivo è quello di evitare l’esercizio dell’ostruzionismo in aula e consentire l’approvazione del provvedimento entro la data inderogabile del 30 ottobre, per consentire ai cittadini di beneficiare dell’aliquota agevolata, una scadenza che pone in capo alla minoranza una grave assunzione di responsabilità”. ha sottolineato Foschi.

Inoltre è stata riaffrontata dal Consiglio Comunale la questione della delibera degli equilibri di bilancio, con il recupero di 6 milioni derivanti dai tagli dello Stato.

"2milioni 400mila euro li recupereremo attraverso tagli; 2milioni 300mila euro attraverso la lotta all’evasione; 1 milione di euro attraverso il recupero dell’Irpef arretrato e 200mila euro dalla Bucalossi. All’opposizione, confermando i 450mila euro destinati a coprire i contributi alle Associazioni individuate dal centro-sinistra, abbiamo chiesto di rivedere l’accordo di bilancio sui 2milioni 700mila euro e di ridurlo." ha concluso Foschi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imu, oggi il "D-Day" in consiglio comunale

IlPescara è in caricamento