Cura Abruzzo, Acerbo ringrazia i sindacati: "Per merito loro questo ignobile condono è stato impugnato"

Il segretario nazionale di Rifondazione Comunista saluta "con un sospiro di sollievo" la decisione del governo contro la legge approvata dalla giunta e dalla maggioranza di centrodestra. Ecco le sue dichiarazioni

Maurizio Acerbo

Dopo gli ultimi sviluppi intorno al "Cura Abruzzo", Acerbo ringrazia i sindacati: "Per merito loro questo ignobile condono è stato impugnato". Il segretario nazionale di Rifondazione Comunista saluta "con un sospiro di sollievo" la decisione del governo contro la legge approvata dalla giunta e dalla maggioranza di centrodestra. Ecco le sue dichiarazioni:

"Vanno ringraziati i sindacati per essersi sostituiti a un'opposizione di M5S e Pd che in consiglio regionale non ha fatto le barricate contro una porcheria del genere. Auspichiamo che la magistratura apra un'inchiesta su questa norma assolutamente ingiustificabile".

L'ex consigliere regionale chiede infatti di "verificare quali fossero i beneficiari principali di questa assurda iniziativa legislativa con cui unilateralmente la Regione Abruzzo rinunciava a difendere le proprie ragioni in tutti i contenziosi nei confronti di soggetti privati. Quali imprese ne avrebbero beneficiato?".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

  • Carenza di vitamina D: 10 alimenti per integrarla e rafforzare il sistema immunitario

  • L'Abruzzo rimane zona rossa, tutte le regioni restano nell'attuale fascia di appartenenza

Torna su
IlPescara è in caricamento