rotate-mobile
Politica Città sant'angelo

Sarà un immobile confiscato alla criminalità a ospitare la postazione fissa del 118 di Città Sant'Angelo

Abbiamo raggiunto il sindaco Matteo Perazzetti che ha spiegato i dettagli del progetto che vedrà sorgere la postazione di primo soccorso all'interno di uno stabile confiscato dall'Antimafia

Sarà un immobile sulla lungofino a Città Sant'Angelo ad ospitare la nuova postazione fissa del 118. Lo ha fatto sapere l'amministrazione comunale con il sindaco Matteo Perazzetti, da noi raggiunto, che ha spiegato come sarà uno stabile confiscato dall'Antimafia alla criminalità ad ospitare la postazione di primo soccorso delle ambulanze sul territorio angolano, un presidio importante per i cittadini e per tutto il comprensorio:

"L'immobile ci è stato sottoposto per la valutazione e lo abbiamo ritenuto idoneo: abbiamo progettato lì la sede dopo la richiesta fatta due anni fa alla Regione Abruzzo e il lavoro fatto assieme all'ente, per un presidio storico e atteso da tantissimi anni dalla popolazione non solo angolana ma di tutto il territorio. Si tratta di un'abitazione al piano terra con dei lavori che saranno svolti nel più breve tempo possibile di dare a tutta la zona di una postazione 118 h12 ma lavoreremo per avere anche una postazione h24.

Vogliamo anche dimostrare come lo Stato, quando prende in mano un bene sequestrato alla criminalità, non lo abbandona ma lavora per dargli una nuova vita e una funzionalità pubblica, un principio che vale per l'Antimafia ma anche per questa amministrazione comunale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sarà un immobile confiscato alla criminalità a ospitare la postazione fissa del 118 di Città Sant'Angelo

IlPescara è in caricamento