rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Politica

No all'illegalità nelle case popolari, ecco il piano del Movimento 5 Stelle

La proposta del consigliere regionale Domenico Pettinari: "Nessun alloggio a chi ha avuto condanne penali per reati gravi". L'operazione è stata denominata "La legalità è di casa". Tutti i dettagli

Cambiare radicalmente l'assetto delle periferie e ripristinare la legalità negli alloggi di edilizia residenziale pubblica. E' l'obiettivo della proposta di legge elaborata dal Movimento 5 Stelle Abruzzo. A proporre il progetto di legge - l'operazione è stata denominata "La legalità è di casa" - è il consigliere regionale Domenico Pettinari.

Secondo i pentastellati, una volta intervenuti in tal senso "il passo successivo sarà quello di tornare a formare le nuove generazioni attraverso lo sport, la cultura e la formazione professionale. I 5 stelle, per "liberare le periferie dalla morsa della criminalità", propongono di rendere inaccessibili gli alloggi popolari a tutti coloro che hanno riportato condanne penali passate in giudicato per reati gravi, limitazione si estende sia a chi riceve la condanna durante l'alloggio, sia a chi risulti condannato nei cinque anni precedenti alla domanda di assegnazione, e che interessa l'intero nucleo familiare.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No all'illegalità nelle case popolari, ecco il piano del Movimento 5 Stelle

IlPescara è in caricamento