menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il PD sulla maggioranza: "Scontri sulle poltrone, siamo preoccupati per la città"

I consiglieri comunali del Pd intervengono sulla questione degli scontri interni alla maggioranza cittadina, tornando a criticare la Giunta ed il sindaco per la mancanza di progetti e risposte per la città. "Litigano solo per le poltrone, manca un interlocutore univoco con cui discutere dei progetti per lo sviluppo di Pescara"

"I litigi e le discussioni interne alla maggioranza a cui abbiamo assistito negli ultimi giorni, sfociati nelle dimissioni di Sospiri, ci preoccupano in quanto nel centrodestra si discute solo di poltrone, dimenticando progetti ed atti concreti per la città".

Così esordisce Marco Alessandrini, capogruppo consiliare del Pd, durante la conferenza stampa di questa mattina in cui i consiglieri comunali del PD hanno ribadito il giudizio critico verso la Giunta ed il sindaco Mascia.

Alessandrini ha definito inaccettabile l'atteggiamento del centrodestra, che continua a litigare non per motivi ideologici ma per la spartizione delle poltrone in Comune. "Non possiamo accettare che candidati non eletti trovino posto in altre cariche. La scelta dei collaboratori non può avvenire solo in base alla loro appartenenza politica" aggiunge Alessandrini.

Fusilli, invece, pone l'attenzione sulla mancanza di un interlocutore univoco e certo con cui dialogare per presentare progetti ed idee per la città.

"Siamo coscienti che il nostro ruolo attuale è quello di opposizione, ma abbiamo difficoltà ad operare nell'interesse della città, in quanto manca una politica chiara e trasparente da parte del centrodestra. Vorremmo per questo richiamare la maggioranza ad una maggiore responsabilità verso i cittadini, indicando la persona a cui riferirci per presentare i nostri progetti e le nostre iniziative" commenta Fusilli.

Di Pietrantonio torna invece a parlare del Piano Triennale di sviluppo.

"Sabato abbiamo assistito, per l'ennesima volta, al blocco in Giunta di questo atto. Abbiamo di fronte una coalizione senza programma, divisa in due filosofie: una che misura lo sviluppo della città ed il benessere in base al traffico ed alle auto che entrano in citta, l'altra, più vicina al nostro pensiero, più moderna, che vede nel collegamento fra le due riviere, collegamento esclusivamente ciclopedonale, un'opera fondamentale" dichiara l'esponente del PD.

Antonio Blasioli ricorda come lo scorso 16 ottobre, la variazione di bilancio fu portata in Consiglio Comunale come un documento aperto ad eventuali emendamenti e proposte del centrosinistra, un'iniziativa positiva per il dialogo politico cittadino.

"Il 29 ottobre scorso, invece, la terza variazione era chiusa all'opposizione, un ritorno al passato preoccupante. Un fatto preoccupante. Sottolineamo anche l'assenza di modifiche nel piano triennale precedente, una vittoria della politica e delle scelte operate dalla vecchia amministrazione" commenta Blasioli.

I consiglieri, infine, annunciano nelle prossime settimane diversi interventi pubblici utili a presentare i progetti del PD per migliorare e dare un contributo alla città nei prossimi anni.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento