menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Pd chiede un nuovo consiglio regionale per Villa Pini

Tornano all'attacco gli esponenti regionali del Pd, dopo la presa di posizione del senatore Legnini con l'esposto alle Procure di Chieti e Pescara per la vicenda Villa Pini. Presenti alla manifestazione davanti alla Regione Abruzzo di Pescara, Caramanico e Ruffini chiedono un nuovo consiglio regionale straordinario

Non c'erano solo i lavoratori di Villa Pini ed alcuni rappresentanti dei sindacati alla manifestazione di protesta davanti alla sede della Regione, in viale Bovio a Pescara.

Hanno partecipato anche alcuni esponenti politici regionali, in particolare del Pd. Claudio Ruffini e Franco Caramanico, infatti, hanno voluto esserci per far sentire la vicinanza del proprio partito ai dipendenti della clinica, che vivono giorni e settimane drammatiche a causa degli stipendi non pagati da più di sette mesi.

I due consiglieri regionali hanno chiesto immediatamente delle risposte concrete alla Giunta Chiodi per risolvere il problema dei lavoratori, con delle proposte precise che porteranno in Consiglio Regionale da discutere con la maggioranza.

Secondo Ruffini, in particolare, l'unico modo per liquidare in fretta i mancati stipendi è quello di convocare un tavolo di discussione al quale dovranno partecipare tutte le parti in causa: la Regione, le banche, la Asl ed il commissario Redigolo, oltre ovviamente ai rappresentanti dei sindacati e dei lavoratori.

Inoltre, i due esponenti del Pd chiedono la convocazione immediata di un nuovo consiglio straordinario, dopo quello giudicato fallimentare di 15 giorni fa.

Se, infine, non si dovesse arrivare ad una soluzione condivisa, la Regione dovrebbe valutare la possibilità di revocare le convezioni e gli accrediti con il gruppo Angelini.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento