rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Politica

Grande Pescara, referendum in primavera con le elezioni Regionali?

Carlo Costantini, consigliere regionale Mov 139, ha fatto sapere che il referendum riguardante la nascita della Grande Pescara, con la fusione del capoluogo a Spoltore e Montesilvano, potrebbe presto essere una realtà

Il referendum popolare riguardante la nascita della "Grande Pescara", una metropoli derivante dall'unione di Pescara, Montesilvano e Spoltore, presto potrebbe essere una realtà.

Lo ha fatto sapere il consigliere regionale Carlo Costantini del Mov 139 e promotore del progetto. La Commissione Consiliare Regionale ha accolto positivamente la proposta, e anche se non c'è ancora il via libera ufficiale, a breve potrebbe esserci l'apporvazione definitiva. A quel punto potrebbe essere approvata la proposta di legge per lo svolgimento del referendum già in primavera, assieme alle elezioni Regionali, o alle Europee e comunali, dunque a costo zero.

La fusione porterebbe nel tempo un beneficio in termini economici, tra maggiori entrate e minori spese, di circa 134 milioni di euro, oltre a permettere una maggiore competitività con realtà direttamente concorrenti come Ancona e Bari.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grande Pescara, referendum in primavera con le elezioni Regionali?

IlPescara è in caricamento