menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Grande Pescara, la fusione arriva in Consiglio Regionale

Il M5S, con il consigliere Mercante, ha fatto sapere che finlamente il progetto riguardante la fusione dei comuni di Pescara, Montesilvano e Spoltore ad oltre un anno dal voto popolare sarà sottoposto al consiglio regionale

Arriva in consiglio regionale, a 17 mesi dal voto del referendum popolare, la proposta di fusione dei comuni di Pescara, Montesilvano e Spoltore denominato "Grande Pescara".

Lo ha fatto sapere il consigliere regionale del M5S Mercante, dopo che la proposta è stata iscritta all'ordine del giorno del prossimo consiglio.

Secondo Mercante, finalmente la maggioranza e D'Alfonso dovranno svelare le carte e far capire se sono favorevoli o contrari al progetto che prevede la fusione dei tre comuni, con un notevole risparmio in termini di spesa burocratica e soprattutto l'accesso ad importanti fondi messi a disposizione dal Governo.

"Ove il Consiglio si dovesse concludere senza l’approvazione della legge vorrà dire che questa maggioranza, in barba a tutte le più recenti disposizioni sulla spending review, elaborate per di più da un governo centrale di identica matrice politica, con l’esprimere parere contrario alla nascita della Nuova Pescara ha, contemporaneamente, detto no ai tagli sulla spesa pubblica dei tre Comuni, no alla riduzione di tasse e tributi per i cittadini, no all’implementazione dei servizi, no al risanamento dei bilanci comunali, no alla creazione di un polo metropolitano capace di competere con le grandi città della dorsale adriatica" ha dichiarato Mercante, aggiungendo che la seduta sarà fondamentale per dimostrare ai cittadini se D'Alfonso e la maggioranza mettono al primo posto la volontà popolare o interessi privati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento