Politica

Grande Pescara, Di Carlo: "Rispettare l'esito del referendum"

Il membro della Giunta Nazionale dei Radicali Italiani, già candidato sindaco per "La Grande Pescara", torna a chiedere che venga istituito al più presto il Comune della Nuova Pescara

"Il PD continua, prima con il suo Lider Maximo, adesso con la segretaria provinciale di Pescara, Francesca Ciafardini, a cercare di rinviare a babbo morto la decisione sulla Grande Pescara, continuando a parlare della necessità di andare oltre, di far meglio, istituendo un'area vasta Chieti-Pescara e cose di questo genere. La verità è che, pur di sfuggire alla tagliola della istituzione di un unico Comune, che eliminerebbe poltrone e costi a profusione, gli esponenti del PD e di tutti gli altri partiti, con l'eccezione del M5S e dell'Associazione Radicali Abruzzo, vagheggiano e promettono soluzioni migliori rispetto a quella che i cittadini hanno votato con il Sì".

Alessio Di Carlo, membro della Giunta Nazionale dei Radicali Italiani, già candidato sindaco per "La Grande Pescara", critica il Partito Democratico e torna a chiedere che "venga rispettato l'esito del referendum e istituito al più presto il Comune della Nuova Pescara. Fatto questo, dal giorno dopo saremo in prima fila per affrontare il tema dell'area vasta".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grande Pescara, Di Carlo: "Rispettare l'esito del referendum"

IlPescara è in caricamento