menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Comune di Pescara, al via il toto-nomine per la giunta Masci

Per il neo sindaco Carlo Masci si aprono ufficialmente le trattative con le varie forze politiche per arrivare alla scelta degli assessori che formeranno la nuova giunta comunale del capoluogo adriatico

La commissione elettorale che dovrà certificare l'esito delle elezioni comunali di Pescara e tutti i voti ricevuti da singole liste e consiglieri si è insediata ufficialmente e per il neo sindaco Carlo Masci si aprono ufficialmente le trattative con le varie forze politiche per arrivare alla scelta degli assessori che formeranno la nuova giunta comunale del capoluogo adriatico. 

Per ora sono poche le certezze visto che al momento si sta lavorando sotto traccia e i primi incontri ufficiali, come confermato dal primo cittadino, ci saranno la prossima settimana.

Quasi certamente però la squadra di governo di Masci sarà formata da 9 assessori di cui almeno 4, da Statuto, dovrebbero essere donne. La suddivisione dei 9 assessorati potrebbe essere ripartita così:

  • 4 alla Lega;
  • 2 a Forza Italia;
  • 1 a Fratelli d'Italia;
  • 1 a Pescara Futura
  • 1 tra Udc-Pescara Domani e Amare Pescara.

La Lega, in virtù del risultato elettorale, che la pone di gran lunga come primo partito del centrodestra, potrebbe ottenere la presidenza del consiglio comunale. Tra i papabili del Carroccio a ottenere un posto in giunta (anche come vicesindaco) e allo stesso modo per la guida dell'assise civica, ci sono senza dubbio, escluso Vincenzo D'Incecco che ha già l'impegno come consigliere regionale, Marcello Antonelli, Gianni Santilli, Adelchi Sulpizio e quasi sicuramente una tra Maria Rita Carota e Maria Luigia Montopolino per la quota rosa.

Sempre per la quota rosa tra le donne elette appare probabile un posto in giunta per Manuela Peschi di Forza Italia. Oltre lei dal partito di Berlusconi, Masci potrebbe scegliere tra l'ex sindaco Luigi Albore Mascia e l'ex assessore alle Finanze Eugenio Seccia.
A contedersi il posto di assessore dentro Fratelli d'Italia dovrebbero essere i due che hanno ottenuto il maggior numero di voti nella lista, ovvero Alfredo Cremonese e Fabrizio Rapposelli. Per Pescara Futura in prima linea dovrebbe esserci il nome di Adamo Scurti, mentre per l'Udc-Pescara Domani un posto in giunta è reclamato da Massimiliano Pignoli che risulta tra i più votati del centrodestra. Masci infine potrebbe voler avere nella sua squadra l'ex vice sindaco e suo amico storico e fedelissimo, Berardino Fiorilli

Ma tra le questioni da risolvere ci sarà senza dubbio quello relativo alle quote rosa e due delle quattro donne assessore potrebbero essere esterne e indicate tra Pescara Futura, Udc-Pescara Domani e Amare Pescara. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento