Politica

Giornata antifascista, Fiorilli attacca il sindaco: "Non doveva partecipare"

Secondo il coordinatore di "Energie per l'Italia" Fiorilli l'amministazione comunale non doveva aderire alla manifestazione del 27 maggio. "Il sindaco deve dare risposte sul problema sicurezza"

Pescara non è una città razzista o omofoba, ed il sindaco dispone di tutti gli strumenti necessari per perseguire comportamenti illeciti ed incivili. Il coordinatore provinciale di "Energie per l'Italia" critica il sindaco Alessandrini per aver aderito con il Comune alla giornata del 27 maggio contro l'omofobia e il fascismo.

Secondo Fiorilli, il sindaco dovrebbe utilizzare gli strumenti a disposizione per dare maggiore sicurezza ai cittadini:  Pescara, dopo due anni di mal-governo Pd, è una città in cui la gente è tornata ad aver paura di girare la sera, in cui è impossibile accendere al parcheggio delle aree di risulta senza essere circondati da squadre di extracomunitari a caccia dell’obolo, sia di giorno che di notte. Pescara è la città in cui, neanche quattro o cinque mesi fa, si sono ripetute aggressioni e rapine in casa ai danni di giovani e anziani, avvenimenti che, se vedono le forze dell’ordine in prima linea per combattere la microcriminalità, registrano pure la totale assenza del sindaco Alessandrini e della sua giunta, che non sono in grado neanche di gestire o controllare il caos di piazza Muzii, determinato dall’assembramento di migliaia di persone a causa della movida."

IL 27 MAGGIO LA GIORNATA ANTIFASCISTA

Per l'ex vicesindaco, la marcia di sabato 27 maggio tende piuttosto ad alimentari scontri e malcontento aggiungendo che i due episodi avvenuti nei giorni scorsi sono accaduti in due luoghi dove sono presenti decine di telecamere di videosorveglianza "..che, sicuramente, avranno ripreso le due aggressioni e consentiranno agli inquirenti di individuare i responsabili che vanno puniti, senza sconti, ma senza offendere una città intera che non si riconosce in simili accadimenti e nemmeno nelle marce politiche. E soprattutto si adoperi per rendere Pescara di nuovo la città sicura che era fino a due anni e mezzo fa”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata antifascista, Fiorilli attacca il sindaco: "Non doveva partecipare"

IlPescara è in caricamento