rotate-mobile
Politica

È ufficiale: Gianluca Fusilli è il quarto candidato sindaco, corre con Stati Uniti d'Europa

Per l'ex deputato, "Serve un'alternativa per preparare la città a La Nuova Pescara"

Gianluca Fusilli, ex deputato, è il quarto candidato sindaco alle elezioni comunali dell’8 e del 9 giugno. Corre con la lista Stati Uniti d’Europa, l’intesa di scopo tra Italia Viva e + Europa, presente alle europee. Gli altri candidati sono l'uscente Carlo Masci (centrodestra), Carlo Costantini (centrosinistra più Movimento Cinque Stelle), e il civico Domenico Pettinari.

“Il progetto di questa lista mi ha convinto, dal momento che punta a rilanciare delle idee per un' Europa migliore e quindi anche per una città migliore. Pescara ha bisogno di un’alternativa, anche perché quella che abbiamo davanti è una legislatura di tre anni, che ci porterà alla nascita de La Nuova Pescara”, sottolinea Fusilli, assicuratore di professione e negli ultimi anni ristoratore per hobby.

“Siamo per la democrazia dei voti e non dei veti”, precisa, riferendosi alle ragioni che lo avrebbero portato a scendere in campo con la lista Stati Uniti d’Europa, quindi al di fuori della grande coalizione di centrosinistra che sostiene il candidato Carlo Costantini.

“Costantini ha reso noto che il Movimento Cinque Stelle ha posto un veto a Italia Viva”, dice Fusilli e aggiunge: “La città ha la necessità di comprendere che da qui ai prossimi tre anni bisogna preparare le condizioni per arrivare alla fusione di Pescara, Montesilvano e Spoltore in un’unica grande realtà metropolitana. Servono azioni propedeutiche affinché la città sia realmente pronta”.

“Pescara è una città a metà”, precisa. “E’ arrivato il momento di completare le infrastrutture: porto, stazione, aeroporto, ma anche università. Se poi vogliamo che Pescara diventi realmente attrattiva c’è bisogno di una manutenzione adeguata, che non sia occasionale. Decoro e pulizia sempre. E per quanto riguarda la sanità è bene dare risposte adeguate con l’assistenza ospedaliera di secondo livello. Tra le priorità una reale riqualificazione del fiume con il dragaggio, il recupero delle sponde e il completamento del nuovo porto”.

In sostanza, per Fusilli, Pescara deve saper competere con altre città europee. “Sono stato a Malaga recentemente e ho avuto modo di constatare il grado di soddisfazione dei cittadini. Auspico che anche i cittadini di Pescara possano essere realmente soddisfatti della propria città, sulla scia del modello Malaga”, conclude Fusilli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È ufficiale: Gianluca Fusilli è il quarto candidato sindaco, corre con Stati Uniti d'Europa

IlPescara è in caricamento