rotate-mobile
Politica

Fase 2, Sclocco chiede che i genitori possano continuare a lavorare in sicurezza

La consigliera ha presentato un'interrogazione urgente per sapere se il Comune si stia attrezzando con un bando apposito, anche perché "esiste un diritto dei bambini e degli adolescenti alla socialità anche oltre il gioco fatto a casa e a scuola"

Marinella Sclocco chiede che i genitori possano continuare a lavorare in sicurezza anche durante questa estate, in piena fase 2.

La consigliera di centrosinistra si domanda se il Comune di Pescara si stia attrezzando con un bando apposito, anche perché "esiste un diritto dei bambini e degli adolescenti alla socialità e al gioco anche oltre il gioco fatto a casa e a scuola. Questo diritto si intreccia fortemente con le problematiche inerenti alla conciliazione delle dimensioni di cura e lavoro da parte dei genitori".

Il governo ha invitato i Comuni italiani a organizzare:

  • Attività per bambini (maggiori di 3 anni) e adolescenti, con la presenza di operatori addetti alla loro conduzione, in parchi e giardini
  • Attività organizzate, per bambini (maggiori di 3 anni) e adolescenti, con la presenza di operatori addetti alla loro conduzione, in spazi adibiti di solito a scuole o altre attività educative e/o in edifici similari (associazioni, ludoteche, oratori...) con gli stessi numeri delle attività all'aperto e con alcune precauzioni in più in merito alla pulizia e alla disinfezione

A tale proposito, la Sclocco ha presentato un'interrogazione urgente per sapere dalla giunta Masci se abbia provveduto a recepire tali direttive. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fase 2, Sclocco chiede che i genitori possano continuare a lavorare in sicurezza

IlPescara è in caricamento