Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica

La proposta del garante regionale per l'infanzia e l'adolescenza: "Screening di massa sui ragazzi e lezioni all'aperto"

La garante Maria Concetta Falivene chiede poi alle istituzioni scolastiche di pensare ad attività didattiche all'aperto prendendosi cura di bambini e ragazzi in questo difficile momento legato alla pandemia

Avviare uno screening di massa per il Covid su tutti gli studenti che si apprestano a tornare in aula, per garantire sicurezza ed evitare possibili focolai. Lo ha chiesto la garante regionale per l'infanzia e adolescenza Maria Concetta Falivene aggiungendo che è fondamentale per i 182 mila studenti di tutta la Regione avere la garanzia di un ritorno in classe in massima sicurezza, auspicando un'adesione totale per i test di massa sul Coronavirus.

Secondo la Falivene, i ragazzi in questo periodo di pandemia sono stati bravissimi e hanno reagito meglio degli adulti, anche se alcuni si sono sentiti responsabili per aver portato il contagio nelle case. Ora occorre prendersi cura di loro, sollecitando le scuole a svolgere attività didattiche all'aperto per scongiurare eventuali contagi.

L'idea potrebbe essere, seguendo il modello svedese, di fare lezioni all'aperto negli spazi esterni delle scuole, in parchi e aree verdi e, in città sulla costa come Pescara, facendo convenzioni con gli stabilimenti balneari. Penso sia importante stimolare la creatività dei giovani.

Dare loro degli strumenti per esprimere emozioni e la loro vena artistica”. Inoltre, è in cantiere la realizzazione di una piattaforma “che si chiamerà Creofuturo e per il quale lavoriamo in stretta collaborazione con il presidente del Co.re.com Abruzzo Ricardo Chiavaroli e in collaborazione con l’Associazione autismo Abruzzo.

Saranno organizzati corsi di recitazione, regia con il supporto di Walter Nanni, dove i ragazzi potranno anche riflettere su temi importanti come diversità, su bullismo e su cyberbullismo, su disagi alimentari e su tanti altri temi, che sfoceranno poi un festival che raccoglierà tutti i prodotti realizzati.

Tutti i progetti sono condivisi sia dal presidente del consiglio regionale Lorenzo Sospiri sia dall’assessore regionale alle Politiche sociali Pietro Quaresimale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La proposta del garante regionale per l'infanzia e l'adolescenza: "Screening di massa sui ragazzi e lezioni all'aperto"

IlPescara è in caricamento