Le donne aquilane sfilano davanti alla Regione con la scritta "The Last Lady"

Mentre tutti i comitati cittadini nati dopo il sisma si sono organizzati per dare luogo a proteste e cortei pacifici in tutta la città, alcune donne sfollate si sono radunate davanti alla sede della Regione. Tutti i cartelli riportavano la scritta: "The Last Lady"

Anche le donne de L'Aquila hanno voluto far sentire, forte e chiara, la loro voce in occasione del G8.

Se infatti da una parte l'attenzione dei media è rivolta tutta alle riunioni dei Capi di Stato, anche le mogli dei Capi di Stato, le cosiddette "First lady" suscitano ovviamente interesse, partecipando a commemorazioni e visitando ospedali e tendopoli.

Alcune donne appartenenti ai vari comitati cittadini, invece, hanno deciso di radunarsi davanti alla sede della Regione Abruzzo nel capoluogo marsicano, per protestare e sfilare in corteo fino a raggiungere la Caserma di Coppito.

Tutte le manifestanti espongono cartelli con la scritta "The last lady" "Le ultime donne", un chiaro riferimento proprio alle mogli degli statisti presenti in città.

"Noi ci sentiamo davvero come le ultime donne del mondo, abbandonate e dimenticate, senza più un tetto ed un futuro per noi e per i nostri figli. La paura più grande è che tutte le promesse fatte rimangano tali per molto tempo, costringendoci a vivere nelle tende per un periodo di tempo intederminato" hanno fatto sapere alcune donne che partecipano al corteo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Incidente stradale mortale in Abruzzo, furgoncino si schianta contro il guard-rail: deceduta una persona

Torna su
IlPescara è in caricamento