menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

G8 a L'Aquila: oggi è il giorno dei no global

Il G8 de L'Aquila si avvia alla conclusione: dopo gli incontri ed i documenti redatti ieri da parte dei Capi di Stato riuniti a Coppito, oggi si attende la manifestazione dei no global e delle associazioni cittadine. Oltre 5 mila persone previste in corteo

E' iniziata la terza ed ultima giornata di lavori per il G8 in corso a L'Aquila.

Se ieri l'attenzione si è concentrata sulla crisi economica e l'ambiente, oggi è la volta dell'Africa e dei temi legati alla sicurezza alimentare.

Oggi, però, c'è grande attesa ed anche un pò di preoccupazione per la grande manifestazione dei no global, che sfileranno in corteo partendo dalla stazione di Paganica fino ad arrivare al limite della zona rossa, nei pressi della caserma di Coppito dove sono riuniti i Capi di Stato.

Oltre cinquemila persone previste, fra le quali sfileranno anche alcune associazioni cittadine che in questi giorni hanno manifestato ed organizzato cortei per chiedere un sostegno concreto per la ricostruzione dopo il terremoto. Gli sfollati però ci tengono a precisare che se il corteo dovesse diventare violento, abbandoneranno subito la manifestazione.

Proprio il rischio di scontri e violenze ha messo in allerta tutti i sistemi di sicurezza previsti per il G8: oltre alle Forze dell'Ordine schierate sul posto, sono state rafforzate le misure di controllo e pattugliamento aereo e navale, mentre i controlli alle porte de L'Aquila sono serrati per evitare che le frange più violente, come i Black Block, possano infiltrarsi nel corteo di natura pacifica.

Il ricordo di Genova e del G8 del 2001 è ancora vivo nella mente di tutti, dove perse la vita Carlo Giuliani, colpito a morte da un agente di Polizia.

Per il Prefetto de L'Aquila la situazione è relativamente tranquilla, questa volta non dovrebbero esserci particolari disordini e tutto potrebbe procedere senza difficoltà. "Manifestare pacificamente è un diritto di tutti, atti di vandalismo e violenze però non saranno tollerate" ha ribadito il prefetto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento