menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tre furti in una settimana e atti vandalici al mercato coperto di via dei Bastioni [FOTO]

È quanto denuncia Massimiliano Di Pillo, consigliere comunale del Movimento 5 Stelle

Tre furti in una sola settimana e atti vandalici subiti dai banconisti del mercato coperto di via dei Bastioni nella zona di Porta Nuova a Pescara
È quanto denuncia Massimiliano Di Pillo, consigliere comunale del Movimento 5 Stelle.

«Nonostante le denunce alle autorità competenti e le segnalazioni al Comune di Pescara da parte delle vittime degli stessi, nulla sembra cambiare», fa sapere Di Pillo che ieri, mercoledì 20 febbraio, ha eseguito un sopralluogo nella struttura con il consigliere regionale Domenico Pettinari.

«È un luogo storico e identitario non solo del commercio pescarese», ricorda il consigliere pentastellato, «nonché parte fondamentale insieme al mercato di piazza Muzii e agli altri mercati rionali, di una cultura del cibo locale salutare, a chilometro zero e di contrasto al dilagare di centri commerciali sul territorio non solo comunale. Da tempo insiste all’interno della struttura, un cantiere che metterà a norma lo stesso mercato, anche se nel frattempo le lamentele dei ogni banconista presente nella struttura sono sempre più pressanti e quasi dirimenti. Sette banchi alimentari, nove banchi frutta e un banco del pane, due operatori per le pulizie per un totale di sei ore lavorative, rappresentano una realtà che andrebbe valorizzata e sostenuta con ogni mezzo, e che invece ad oggi ha quattro box chiusi a piano terra e un banconista dell’ortofrutta assente ormai da più di sei mesi». 

Di PIllo segnala anche le condizioni igienico sanitarie difficili, servizi igienici utilizzati spesso da senzatetto che stazionano in zona, e oggi «anche piccoli furti e atti vandalici che stanno esasperando i pochi operatori rimasti. Le telecamere di video sorveglianza posizionate all’esterno della struttura almeno quelle lato via dei Bastioni, sono stranamente rivolte a terra, e nonostante i proclami dell’assessore con delega proprio relativamente all’installazione di nuove telecamere per la video sorveglianza un po’ in tutta la città, siamo certi del loro malfunzionamento o addirittura della loro totale inefficienza». 

Di PIllo e Pettinari chiedono all’amministrazione Alessandrini «prima di chiudere questa triste esperienza amministrativa in un sussulto di dignità, di lasciare almeno a chi produce economia locale come gli operatori dei mercati, un ricordo degno di una politica che oggi i cittadini cercano ancora all’interno di Palazzo di città».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento