rotate-mobile
Politica

Frattarelli e Sclocco all'attacco per l'annullamento del trofeo Matteotti: "Dal Comune e dalla Regione disinteresse inaccettabile"

I consiglieri d'opposizione accusa di immobilismo ed indifferenza il centrodestra regionale e comunale in merito alla decisione di annullare il trofeo di ciclismo

I consiglieri di centrosinistra Mirko Frattarelli e Marinella Sclocco commentano la decisione presa dagli organizzatori del trofeo Matteotti di annullare l'edizione 2022, che sarebbe stata la settantacinquesima. In particolare, il consigliere di centrosinistra si scaglia contro le amministrazioni comunali e regionali di centrodestra, che sarebbero indifferenti a questo grave fatto con la perdita di un evento internazionale diventato ormai una tradizione per la città di Pescara e per il movimento ciclistico:

"Il Trofeo Matteotti non ci sarà nemmeno quest'anno. Ricordo che già nel 2009 Comune di Pescara e Regione (tutto a guida centrodestra) snobbarono i problemi organizzativi senza dare un centesimo alla storica manifestazione, fregandosene dell'importanza, della storia e della tradizione della mitica gara ciclistica. Una grande classica di ciclismo. La più antica del centro-sud. Eppure alla classe dirigente che governa Regione, comune e provincia sembra non interessare. La cancellazione di una manifestazione storica che ha caratterizzato la città per decenni non può essere accettata passivamente. Nel frattempo continua l'imbarazzante silenzio di chi oggi governa cittá e regione."

Ricordiamo che gli organizzatori hanno fatto sapere che si lavora già per far sì che nel 2023 il trofeo Matteotti torni ad animare Pescara nel mese di agosto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frattarelli e Sclocco all'attacco per l'annullamento del trofeo Matteotti: "Dal Comune e dalla Regione disinteresse inaccettabile"

IlPescara è in caricamento