Le proposte di Fratelli d'Italia su balneatori e stagione turistica: "Ripartire subito con la massima sicurezza"

Il gruppo regionale di Fratelli d'Italia propone un documento con protocolli e misure da poter adottare per far partire a breve la stagione balneare, compresa la gestione delle spiagge libere

Una serie di misure e di interventi per consentire di far partire la stagione balneare il prima possibile, nella massima sicurezza ma anche con garanzie per gli stabilimenti balneari di poter offrire un servizio appetibile per la clientela. Fratelli d'Italia, con il capogruppo regionale Testa, ha presentato questa mattina davanti alla nave di Cascella la sua proposta con un documento che illustra protocolli e misure di sicurezza per evitare la diffusione di contagi, utile ed indispensabile per gli imprenditori del settore per pianificare una stagione turistica che sicuramente sarà complicata ed anomala rispetto alla norma.

PESCARA, NIENTE TASSA DI SOGGIORNO FINO A SETTEMBRE

Testa ha sottolineato l'impegno del presidente Marsilio per rendere l'Abruzzo capofila fra le regioni che intendono ripartire subito anche compatibilmente con il calo dei contagi sul territorio, ricordando che in Abruzzo abbiamo 700 concessioni balneari e circa 30 mila in tutta Italia generando un fatturato di un miliardo e mezzo di euro. Stefano Cardelli, imprenditore ed esponente pescarese di Fdi, ha rimarcato:

"Il tempo è scaduto e dunque la nostra proposta, sarà inviata oggi stesso agli assessori regionali Febbo e Campitelli. La materia è molto complessa, poiché sono svariati gli aspetti ed anche le attività che si concentrano nell’ampia gestione della concessione balneare, dalla ristorazione ai giochi per i bimbi, per fare un esempio, e con tutti i protocolli di sicurezza sanitaria che andranno adottati”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sulla questione delle spiagge libere l'assessore comunale Paoni Saccone ha fatto sapere che a Pescara, in caso di rinuncia da parte delle associazioni che hanno aree in gestione fino al 30 novembre, ci sarà l'affidamento temporaneo a Croce Rossa
italiana, protezione civile, vigili urbani, cooperative di salvataggio. Il responsabile regionale Sigismondi inoltre ha rimarcato l'importanza di misure di aiuto ed agevolazione per cittadini ed imprenditori, dal blocco delle tasse regionali ai contributi per imprese al disegno di legge presentato da Testa proprio per sostenere commercio e turismo. Parla d'ordine ripartire subito, con la massima sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente lungo l'asse attrezzato, auto si ribalta e prende fuoco: tamponamento tra altre 4, ferite 6 persone [FOTO]

  • Omicidio Jennifer Sterlecchini: annullata la condanna a 30 anni di carcere per Davide Troilo

  • Malore nel bagno di un autogrill sull’A14, muore un uomo

  • Pochi minuti e il cielo diventa scuro sopra Pescara, e viene giù il temporale [FOTO-VIDEO]

  • Camionista beccato con oltre mezzo chilo di cocaina a Pescara Colli: arrestato dai carabinieri

  • Arriva un nuovo video promozionale della città di Pescara [VIDEO]

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento