Politica

Il presidente Foschi sul concorso per la polizia municipale: "Assurdo stallo burocratico, in arrivo bando per altre 15 unità"

Il presidente della commissione mobilità e sicurezza Foschi commenta la decisione di rinviare all'11 novembre il parere definitivo del Consiglio di Stato sul concorso per 30 agenti di polizia municipale di Pescara

Il presidente della commissione mobilità e sicurezza Foschi, interviene in merito alla questione del concorso per 30 agenti della polizia municipale finito al centro di una battaglia legale dopo il ricorso di alcuni partecipanti esclusi dal reclutamento, con il Consiglio di Stato che il prossimo 11 novembre dovrà dare un parere definitivo sul bando comunale, con un rimpallo fra sentenze ed annullamenti che, secondo il presidente, porterà un grave danno al comparto sicurezza considerando il naturale turn over pensionistico che sta determinando la fuoriuscita di decine di agente e al quale il Comune ha posto parzialmente rimedio con i contratti a tempo determinato per 30 unità che saranno prorogati oltre il 31 luglio.

Foschi, inoltre, ha aggiunto che si stanno preparando le procedure per un nuovo bando per 15 unità le cui prove fisiche potrebbero tenersi, Covid permettendo, in estate allo stadio Adriatico.

In sostanza, l’amministrazione comunale ha indetto e svolto la procedura concorsuale con prova scritta e orale, al termine della quale 9 candidati esclusi dalla graduatoria hanno presentato ricorso al Tar; contestualmente i vincitori hanno presentato ricorso al Consiglio di Stato che ha rinviato il fascicolo al Tar per un difetto di notifica; nel frattempo il Tar ha annullato la graduatoria, ma a quel punto i vincitori hanno fatto appello al Consiglio di Stato e chiesto la sospensiva della sentenza del Tar.

Intanto l’amministrazione comunale si è vista costretta a sospendere l’attività dei 30 vigili assunti in modo stagionale, mettendo in crisi l’operatività stessa del comando, nel frattempo alle prese con le attività ordinarie, con l’emergenza Covid, con i controlli sul territorio sia in materia di sicurezza che antiassembramenti.

Il Comune, spiega Foschi, è convinto della correttezza della procedura come ha spiegato il dirigente Zuccarini in audizione durante l'ultima seduta della commissione aggiungendo che si lavora anche per il bando di assunzione di 10 ufficiali categoria D, con la necessità di puntare anche su nuovi strumenti tecnologici per incrementare la percezione e il livello di sicurezza in città, non potendo fare esclusivamente affidamento sulla politica assunzionale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il presidente Foschi sul concorso per la polizia municipale: "Assurdo stallo burocratico, in arrivo bando per altre 15 unità"

IlPescara è in caricamento