rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Politica

Forza Nuova sul bombardamento del '43: "Cambiare nome a Piazza Della Repubblica"

Marco Forconi, di Forza Nuova Pescara, chiede di intitolare l'attuale Piazza della Repubblica, a Pescara, ai caduti del bombardamento del 1943

Marco Forconi, di Forza Nuova Pescara, in occasione della cerimonia di commemorazione delle vittime del bombardamento del 1943, ha chiesto di intitolare l'attuale Piazza della Repubblica ai caduti di quei tragici bombardamenti.

"Il 31 agosto ed il 14, 17 e 20 settembre del 1943 nel pieno della seconda guerra mondiale, Pescara è stata oggetto di pesanti bombardamenti da parte delle forze alleate che hanno causato la morte di almeno 3000 persone (varie fonti indicano anche un numero di 6000 caduti) e la distruzione di 1265 edifici, il grave danneggiamento di 1335 oltre quello lieve di 2150 costruzioni del centro abitato (un totale pari a circa l'80% degli edifici della città) che circondava la stazione e la linea ferroviaria, unici veri obiettivi dei bombardamenti." ha detto Forconi.

  Il ricordo non si cancella  

"A distanza di 67 anni, a ricordo di quei tragici giorni, l'unica eredità che la città conserva è un muro. Tutte le amministrazioni che si sono succedute nel corso dei decenni, dalla Liberazione ad oggi, non hanno mai avuto il coraggio di intitolare una piazza ai caduti. In particolare, anzichè denominare la piazza antistante all'Icra piazza della Repubblica, avrebbe avuto più senso intitolarla, per una questione di rispetto, ai caduti dei bombardamenti. Invece no, nemmeno un'opera monumentale adeguata, solo un muro sporco e sbriciolato e una targa. "

"Certo, in un periodo di grave crisi economica e sociale come quella odierna, occuparsi di un evento storico può risultare quanto meno pretestuoso. Ci dispiace, ma il ricordo non si cancella." conclude Forconi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forza Nuova sul bombardamento del '43: "Cambiare nome a Piazza Della Repubblica"

IlPescara è in caricamento